Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
8 Aprile 2011

Giornata internazionale dei Rom: Vivere insieme è possibile! Facciamo festa assieme

 
versione stampabile


I Rom costituiscono la minoranza più numerosa in Europa e la più discriminata. La giornata mondiale dei Rom ricorda il primo incontro internazionale dei Rom, svoltosi vicino Londra (Orpington) l’8 aprile del 1971[1]. In tale occasione presentando un nuovo documento sull’integrazione dei Rom in Europa[2], la Vicepresidente della UE Viviane Reding, Commissaria per la Giustizia, ha dichiarato:

"Gli Stati membri hanno la responsabilità comune di mettere fine all'esclusione dei Rom dalle scuole, dall'occupazione, dall'assistenza sanitaria e dagli alloggi. È una sfida importante. Per questo motivo stiamo fissando obiettivi per l'integrazione dei Rom e abbiamo bisogno di un impegno esplicito da parte di tutte le capitali, le regioni e le città dell'Europa per metterli in pratica[3].

Malgrado la disponibilità di risorse messe in campo dalla UE per l’integrazione, proseguono in Europa politiche basate sulla sola emergenza che alimentano paura e pregiudizi. Anche in Italia raramente si realizzano politiche di inclusione e ci si limita spesso a inutili operazioni di “sgombero senza alternative”, che non risolvono i problemi, aggravando la condizioni di vita dei Rom e aumentando l’allarme sociale. Ancora ieri ad alcune famiglie Rom romene di Roma sono state offerte soluzioni di accoglienza temporanea che separano i nuclei familiari, creando ulteriore e inutile disagio.

I Rom sono un’antica presenza in Europa: vanno loro riconosciuti i diritti di piena cittadinanza attraverso vere politiche di inclusione. La Comunità di Sant’Egidio – vicina a Rom e Sinti in Italia ed in Europa[4] – da anni si impegna per superare divisioni e incomprensioni e per dimostrare che è possibile vivere insieme tra genti diverse.

A Roma festeggerà la Giornata Internazionale dei Rom con iniziative pubbliche che vedranno insieme cittadini romani con Rom e Sinti che vivono nella nostra città. A tutti i partecipanti sarà regalata la calamita con gli auguri in lingua romanés per questo giorno di festa.

 


[1] Promotori di tale incontro furono Grattan Puxon e Donald Kenrick dall’Inghilterra, Jarko Jovanocić dalla Yugoslavia, Matéo Maximoffem dalla Francia, e molti altri. A Londra si costituì la prima organizzazione internazionale Rom chiamata IRU (International Romani Union)  Nel corso dell’incontro furono scelti la bandiera (una bandiera a bande orizzontali con l'azzurro, colore del cielo, in alto, il verde, colore della terra,in basso e una ruota di carro rossa al centro, simbolo del nomadismo) e l’inno Rom ( "Gelem Gelem" composto da Janko Jovanovic). Nel 1990, a Varsavia, nel corso del quarto congresso internazionale, l’8 aprile è stato riconosciuto come la Giornata Internazionale dei Rom

 

Feste nei quartieri con cittadini romani, rom e sinti

 

Giovedi 7 aprile  Tor Bella Monaca via dell'archeologia 74
festa con i bambini e gli anziani dalle 16.40

 

Venerdi 8 aprile festa scuola via Ferraironi alle 16.30 nel cortile della scuola
Festa con balletto bambine Rom, merenda e distribuzione "calamita" alle famiglie e ai bambini del quartiere

 

Venerdi 8 aprile al centro di accoglienza di Via Anicia 7 (Trastevere) ore 17,00
Festa e merenda con musiche varie con distribuzione calamita

Venerdi 8 aprile Festa alla scuola elementare A. Gramsci, Laurentino 38
ore 16,30

 

Giovedì 14 aprile alle 17,00 teatro della parrocchia di San Giovanni della croce a colle salario (Via Apecchio, 11)
Festa con i bambini della scuola della pace e le famiglie di Castel Giubileo

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

Presentazione del libro "Rifugi e ritorni" di Filippo Grandi. IL VIDEO

22 Maggio 2017
MILANO, ITALIA

Milano risponde al razzismo con un #20maggiosenzamuri: il realismo dell’accoglienza

IT | ES | CA
17 Maggio 2017
ANVERSA, BELGIO

Prove di convivenza e integrazione nelle periferie multietniche del Belgio

IT | ES | FR | CA
13 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

Per una città senza violenza: in memoria delle tre sorelle rom morte nel rogo di Centocelle

12 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

''Un futuro migliore per i bambini e le bambine rom che vivono nella nostra città''. Le parole di Marco Impagliazzo

12 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

Photogallery della veglia di preghiera in ricordo di Francesca, Angelica ed Elisabeth

tutte le news
• STAMPA
19 Maggio 2017
Corriere della Sera On Line

Rom, con una casa un futuro diverso è possibile

18 Maggio 2017
Famiglia Cristiana

Bruciate vive? Erano rom.

12 Maggio 2017
Il Messaggero

La tragedia di Centocelle. Il dolore della madre

12 Maggio 2017
La Repubblica - Ed. Roma

Rom uccise, dolore e polemiche

12 Maggio 2017
Roma sette

Rogo di Centocelle: Roma prega per le sorelle arse vive

12 Maggio 2017
Radio Vaticana

Rogo a Centocelle. Promosse manifestazioni di solidarietà

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
17 Maggio 2017 | ROMA, ITALIA

I profughi e noi. Incontro con Alejandro Solalinde, difensore dei diritti dei migranti in Messico

14 Maggio 2017 | MILANO, ITALIA

''Le rotte dell'accoglienza'', un incontro per parlare di migrazioni e dei corridoi umanitari

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

Nomi e storie delle persone ricordate durante la preghiera "Morire di speranza". Roma 22 giugno 2014

Le vittime dei viaggi della speranza - grafici

tutti i documenti
• LIBRI

''Una giornata particolare''





Tau Editrice
tutti i libri

FOTO

1225 visite

1196 visite

1161 visite

1224 visite

1210 visite
tutta i media correlati