Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
28 Febbraio 2013 | TRIESTE, ITALIA

"Chi è morto di povertà e abbandono, è vivo nel cuore della Chiesa"

Il ricordo delle persone senza dimora a Trieste

 
versione stampabile

Domenica 17 febbraio la Comunità di Sant'Egidio ha ricordato, in una intensa e commovente celebrazione a San Giacomo Apostolo presieduta dal parroco Mons. Roberto Rosa, i nomi di chi è vissuto e morto per la strada. Una sequela di dodici nomi, scanditi durante le preghiere dei fedeli, è stata accompagnata dal canto del Kyrie e dall'accensione di una candela, a testimonianza che il ricordo del povero morto per l'ingiustizia sociale, per l'indifferenza di molti, è invece vivo nel cuore della Chiesa. Dolorosamente vivo, segno di una storia che per Sant'Egidio ha inizio nel 1983, con la morte di Modesta Valenti.

Quello di Modesta Valenti è un nome divenuto ormai celebre tra quanti incontrano i senza fissa dimora con Sant'Egidio. Eppure, nel 1983 quel nome era sconosciuto a tutti; era il nome di una senzatetto di origini friulane, morta per strada senza essere soccorsa dall'ambulanza perchè era sporca e aveva i pidocchi. Modesta è oggi il nome ed il cognome di uno scandalo, di una profonda ingiustizia sociale che continua a perpetrarsi a danno degli ultimi tra gli ultimi, i clochard; ma è anche il nome per il quale ogni anno si celebra, nel cuore dell'inverno, la messa in ricordo di tutti quelli che sono morti per la strada.

Il ricordo di questi amici comincia da Enore, morto nel 2004, per la Comunità "il primo amico perduto" per il freddo in dieci anni di servizio ai senzatetto, passando per lo slovacco Aleksander,  Giorgio che si perdette nei boschi del Carso, Giulio morto per il freddo a pochi giorni dall'assegnazione di una casa, Mauro l'ex carabiniere che morì con una tazza di minestra tra le ginocchia, Fabia, Renato e tanti altri. 

Al termine della celebrazione don Roberto ha consegnato a tutti i fedeli un fiore, segno di bellezza e rinascita nel Regno di Dio, particolarmente per chi ha patito la bruttezza della sofferenza su questa terra.                                                        

Alla liturgia è seguito un pranzo presso l'oratorio parrocchiale, al quale hanno preso parte anche una cinquantina di amici musulmani, tra afghani, pakistani, kashmiri, egiziani, somali e mauritani. Per loro, un piatto tipico afghano con riso bashmati, pollo, verdure e spezie. Nella stessa stanza, gremita e ornata di fiori freschi, pasticcio di carne e collo cotto in crosta di pane per una trentina di amici tra italiani, balcanici, russi e ucraini.

Un clima di serenità autentica, popoli così diversi riuniti alla stessa tavola in nome di chi non ce l'ha fatta. Una piccola preziosa icona di fraternità universale per la nostra città. 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Maggio 2017

Sant’Egidio sulla nomina di Bassetti a presidente CEI: saprà rafforzare il cammino in uscita della Chiesa italiana

15 Maggio 2017
PÉCS, UNGHERIA

In Ungheria una marcia per non dimenticare la deportazione degli ebrei di Pécs

IT | ES | DE | HU
15 Maggio 2017
GENOVA, ITALIA

Dolci della tradizione, le ricette che fanno bene alla salute. IL VIDEO

3 Maggio 2017
PADOVA, ITALIA

Il volto solidale di Padova, che fa memoria dei poveri che hanno perso la vita per la strada

17 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

In questa Pasquetta oltre 300 amici della strada con Sant'egidio a pranzo nel circolo sportivo Acea

15 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

Lunedì 17 aprile la solidarietà al CRA Acea è di casa. Pranzo a Pasquetta per 250 senza dimora

tutte le news
• STAMPA
10 Maggio 2017
Internazionale

Chi ha voglia di ascoltare le storie di chi vive per strada?

4 Maggio 2017
AlfayOmega

Un año salvando vidas: el éxito de los corredores humanitarios. Todo a punto en España

30 Aprile 2017
Vatican Insider

Primo maggio, Sant'Egidio: pranzo e festa con i poveri

27 Aprile 2017
Il Mattino di Padova

Messa del vescovo per i morti in povertà

24 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Nella basilica romana di San Bartolomeo all’Isola Tiberina il Papa prega per i nuovi martiri - Uccisi solo perché discepoli di Gesù

20 Aprile 2017
FarodiRoma

Francesco e la Comunità di Sant’Egidio insieme per ricordare i “nuovi martiri"

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
25 Maggio 2017 | PERUGIA, ITALIA

Conferenza: Sant'Egidio, il Santo dei deboli nell'Europa medioevale

24 Maggio 2017 | ROMA, ITALIA

Seminario: La pluralità religiosa in Indonesia durante gli anni della riforma

20 Maggio 2017 | LAUSANNE, SVIZZERA

A Losanna la ''Notte delle chiese'' con la Comunità di Sant'Egidio

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

La guida "Dove mangiare, dormire, lavarsi a Napoli e in Campania" 2016

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Dove Napoli 2015

Comunità di Sant'Egidio: Brochure Viva gli Anziani

Analisi dei risultati e dei costi del programma "Viva gli Anziani"

tutti i documenti
• LIBRI

Milano, 30 gennaio 1944





Guerini e Associati

Elogio dei poveri





Francesco Mondadori
tutti i libri

FOTO

235 visite

207 visite
tutta i media correlati