Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
12 Luglio 2013 | CATANIA, ITALIA

Una marcia e una preghiera per ricordare chi "muore di speranza"

Proseguono in tutta Italia gli incontri di preghiera per ricordare, come ha fatto papa Francesco, i migranti che perdono la vita nei lunghi viaggi verso l'Europa.

 
versione stampabile

Mercoledì 3 luglio nella Chiesa di Santa Chiara a Catania circa 250 persone si sono ritrovate insieme per pregare per tutti quelli che sono morti nel tentativo di raggiungere i paesi dell'Europa. Alla preghiera, che si inserisce nelle iniziative della Comunità di Sant'Egidio dal titolo “Morire di Speranza”, hanno partecipato le Associazioni che lavorano con gli immigrati e le comunità immigrate presenti a Catania: la comunità mauriziana, in particolare, con i giovani di seconda generazione “I Ragazzi di Catania”, la comunità eritrea, la comunità della Chiesa copta ortodossa egiziana a Catania  insieme al loro sacerdote Bola,  l'Imam della comunità islamica siciliana Kheit Abdelhafid. Erano presenti anche alcuni minori stranieri non accompagnati di nazionalità tunisina, egiziana e ghanese. Tanti gli immigrati provenienti dal Centro richiedenti Asilo "CARA Mineo", circa 100, che rappresentavano le varie nazionalità presenti al CARA: somali, eritrei, ivoriani, nigeriani, pakistani. Durante la preghiera Assan, il rappresentante delle nazionalità presenti al Centro CARA ha letto un messaggio preparato appositamente per “Morire di Speranza:

“Questa veglia di preghiera è un dono per tutti noi, è un dono di umanità ed è un simbolo di pietà ed umanità per il mondo intero, - continua- noi siamo i testimoni dei viaggi della speranza, viaggi di dolore e sofferenza, ma oggi siamo qui per dire che siamo uniti a tutti voi e che insieme cittadini italiani e stranieri possiamo lavorare insieme per migliorare la nostra società, tanti sono morti di speranza ma le loro ideee e le loro azioni resteranno per sempre, oggi la Comunità di Sant'egidio ha dato voce a tanti immigrati che non ci sono più, ma oggi sono qui con noi e noi ci uniamo a loro, perchè insieme possiamo sognare per un mondo unito e in pace, ringrazio tutti e uniamoci sempre nella preghiera”.

Al termine della preghiera, insieme a tutti i partecipanti c'è stata una marcia di pace e di amicizia per le vie della città di Catania, la marcia è stata animata con canti e slogani di pace in varie lingue; al termine della Marcia ci siamo ritrovati tutti insieme nel Cortile del Palazzo della Prefettura con una grande festa: “Si all'accoglienza e ad un mondo unito”, organizzata dai Giovani per la Pace, dove band mauriziane, dell'america latina, balli etnici preparati dai rifugiati del CARA, hanno testimoniato la bellezza di essere un grande popolo, diverso per nazione, religione, ma unito. Molti dicevano: “Oggi siamo una grande famiglia, tutta colorata, siamo la famiglia di Dio, questa è la famiglia di cui ha bisogno il nostro mondo...Viva la Pace! Viva l'amicizia con tutti”. Alcuni immigrati , felici hanno detto: “E la festa e la memoria di questo giorno, continua lunedì a Lampedusa con Papa Francesco...grazie siete come degli angeli”.

OGGETTI ASSOCIATI
FOTO

116 visite

107 visite

102 visite

83 visite

100 visite

94 visite

97 visite
 

 LEGGI ANCHE
• NEWS
26 Novembre 2016

In Avvento iniziamo a pubblicare la Parola di Dio ogni giorno in inglese francesce tedesco spagnolo e portoghese su Facebook

IT | EN | ES | DE | PT
24 Novembre 2016
NAPOLI, ITALIA

'Qui, lontano da casa mia, ho trovato voi come una famiglia'. La Scuola di Lingua e Cultura di Sant'Egidio a Napoli

22 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Integrazione è anche prendersi cura di chi è fragile: consegnati a Roma i diplomi di care giver e di lingua italiana

21 Novembre 2016

Mons. Vincenzo Paglia ci introduce a "La Parola di Dio ogni giorno 2017". Guarda il video!

19 Novembre 2016

Il patriarca della Chiesa assira Mar Gewargis III visita Sant'Egidio: "Questa fraternità ci dà speranza"

IT | ES | DE | PT | CA | HU
14 Novembre 2016

In libreria da oggi "La Parola di Dio ogni giorno 2017" per comprendere e pregare con le Scritture

tutte le news
• STAMPA
3 Dicembre 2016
Avvenire

Corridoi umanitari, quota 500 Arrivano da Homs e Aleppo

22 Novembre 2016
Osnabrücker Kirchenbote

Eine Kerze für jeden toten Flüchtling

22 Novembre 2016
Corriere della Sera

La casa di pace che accoglie tutti: l'utopia (possibile) di Sant'Egidio

18 Novembre 2016
Vatican Insider

“La Parola di Dio ogni giorno 2017”

6 Novembre 2016
Würzburger katholisches Sonntagsblatt

Von Gott berührt

21 Ottobre 2016
L'huffington Post

Immigrazione: diminuiscono gli arrivi per lavoro (che non c'è), crescono integrazione e cittadinanza

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Preghiera per Elard Alumando

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Predicazione di Mons. Vincenzo Paglia alla veglia di preghiera per la pace e in memoria delle vittime degli attacchi terroristici a Parigi

Omelia di S.E. Paul R. Gallagher per la commemorazione dei martiri contemporanei

Omelia della liturgia in memoria di coloro che sono morti per gravi malattie, 1 novembe 2014, Roma

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

tutti i documenti
• LIBRI

La parola di Dio ogni giorno 2017





San Paolo

Das Wort Gottes jeden Tag 2016/2017





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

1192 visite

1155 visite

1126 visite

1098 visite

1167 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri