Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - amici in carcere - il carce... a parte - costretti a fermarsi contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Costretti a fermarsi


 
versione stampabile

Costretti a fermarsi

L'esperienza della carcerazione, anche se devastante sotto molti aspetti, si rivela, per alcuni, un'occasione forzata per riflettere. Non di rado uomini e donne, costretti a "fermarsi", vivono momenti di intensa ricerca esistenziale talora anche spirituale. Divengono più frequenti che in altri contesti riflessioni e domande sulla vita, i rapporti umani, la società ecc.. La realtà dell'istituzione carceraria fa fatica a tener conto di questo travaglio, pure così frequente, vanificando molto spesso il "fine redentivo" che essa stessa si propone.

Inoltre, il carcere mette di fronte alla povertà dei propri compagni di detenzione ogni giorno. Ci sono compagni di cella che non hanno nulla: ci si trova a dover tenere conto di chi non ha ricevuto il pacco con i vestiti o con il cibo e spesso a dividere quello che si ha. L'amicizia e la solidarietà diventano esperienze quotidiane talvolta più forti di quelle vissute all'esterno. Questi sentimenti forti hanno esercitato e tuttora esercitano un'attrazione su persone il cui itinerario umano, a partire da una condizione sociale di benessere, è stato interrotto dall'esperienza del carcere. Sono note storie di uomini che una volta usciti di prigione hanno lavorato per favorire il rispetto dei diritti all'interno dell'istituzione carceraria.

Cara M., 

siamo in attesa di ricevere la vostra fotografia riunita in gruppo, se hai a disposizione qualche francobollo, ci é utile, anche perché assieme a noi, ci sono detenuti privi di tutto che mi chiedono di inoltrare delle istanze e scrivere per loro alcune lettere, essendo privi della cancelleria e dell'affrancatura. Quando riceveremo i pacchi con gli indumenti, daremo qualche indumento a altri detenuti che, anche loro sono privi di assistenza famigliare. Ricordandoti con amicizia e simpatia, ti ringraziamo.

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
13 Luglio 2009

"LIBERARE I PRIGIONIERI IN AFRICA" Una campagna di solidarietà con i detenuti africani nelle carceri italiane

IT | ES | DE | FR | PT
7 Novembre 2016

Dove alla violenza si risponde con il perdono, là anche il cuore di chi ha sbagliato può essere vinto dall’amore

IT | EN | ES | DE | FR | PT
16 Giugno 2017
JOS, NIGERIA

Sant'Egidio porta l'acqua corrente nel carcere minorile di Jos in Nigeria

IT | ES | DE | FR
3 Maggio 2017
ABUJA, NIGERIA

Nigeria: consegnati aiuti alle donne detenute nel carcere di Suleja

IT | EN | ES | DE | PT | NL
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | PT | NL | RU | HU
9 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

Cibo e rose nel carcere femminile di Ndlavela in Mozambico, dove la povertà è fatta anche di abbandono

IT | ES | DE | PT
tutte le news
• STAMPA
26 Maggio 2014
Il Mattino

Carcere minorile chance di recupero

24 Settembre 2017
Notizie Italia News

Giovani stranieri in carcere

23 Settembre 2017
L'Osservatore Romano

Solitudine e riscatto nel carcere - Corsa verso il mare

21 Agosto 2017
Roma

Vita e morte nei racconti dì Mattone

26 Luglio 2017
Roma

La Comunità di Sant'Egidio porta in carcere musica e gelato

26 Luglio 2017
Roma

Alla ricerca della dignità perduta

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI
Comunità di Sant'Egidio

ALCUNI NUMERI DELLA SOLIDARIETA’ NEL 2012 DALLA COMUNITA’ DI SANT’EGIDIO

Comunità di Sant'Egidio

Mai così tanti in carcere nella storia dell’Italia Repubblicana

Comunità di Sant'Egidio

CALANO I REATI, MA CRESCONO GLI ARRESTI E LE DETENZIONI

Comunità di Sant'Egidio

Le carceri in Italia:tra riforma, sovraffollamento e problemi di bilancio. Analisi e proposte delle Comunità di Sant'Egidio

tutti i documenti
• LIBRI

E adesso la palla passa a me





Guida Editori
tutti i libri