change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - sarajevo...o e pace contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: perché tutti siano una cosa sola

Dal 18 al 25 gennaio le preghiere e gli incontri ecumenici con i cristiani delle diverse confessioni. Gli appuntamenti con Sant'Egidio

Emergenza freddo: in tutta Italia raccolta e distribuzione di coperte ai senza dimora

Come aiutare

 
versione stampabile
11 Settembre 2012 19:00 | Centre of Sarajevo

Intervento di Roger Etchegaray - Cerimonia finale



Roger Etchegaray


Cardinale, Santa Sede

Se ho accettato di dirvi una parola è perché vi contemplo sotto il sole di Dio, illuminati dalla preghiera che molti di voi hanno appena fatto, ciascuno secondo la sua religione e la sua coscienza. La mia forza è la vostra forza. Il mio cuore è il vostro cuore. Io sono soltanto uno di voi. E con voi io grido il mio più vivo grazie alla Comunità di Sant’Egidio, che senza posa, dal 1986, diffonde ovunque lo “Spirito di Assisi”, questo Spirito di preghiera e di riconciliazione, che un Papa audace ha fatto discendere dalla città di San Francesco, il Poverello.
Ed ecco stasera è la volta di Sarajevo ad avere questo onore, o piuttosto questo compito, rispondendo alla richiesta del Gran Mufti Cerić e del grande Cardinale Pulić, ma anche della grande comunità serbo ortodossa e dell'antica comunità ebraica.
Sarajevo, che ho attraversato una volta, scendendo dal monte Igman, percorrendo il tunnel lungo 800 metri e largo un metro e mezzo, sotto l’aeroporto, per renderti visita in nome di Giovanni Paolo II, nel pieno del blocco della città. E pregare con te un venerdì nella moschea, un sabato nella sinagoga, una domenica nella cattedrale ortodossa, poi nella cattedrale cattolica.
Sarajevo, io ti dico oggi: Coraggio! Coraggio! Impara di nuovo a vivere insieme, a guardarvi l’un l’altro senza preconcetti, come se ciascuno fosse nuovo, tutto fresco. Coraggio, per rendere questa terra abitabile dagli uomini che tutti sono fratelli e ugualmente amati dallo stesso Padre della famiglia umana.
Sarajevo, tu che sei giustamente così fiera del tuo passato, impastato di tolleranza religiosa e di scambi culturali, ritorna ad essere pienamente quella che sei, al servizio di tutti i popoli e di tutte le religioni. Sarajevo, Sarajevo, te lo dico: Dio giudicherà l’umanità da ciò che accade sotto i tuoi occhi.
Sarajevo te lo chiedo: dà ora la mano al tuo vicino, chiunque sia, e insieme alzate tutti le vostre mani unite verso Dio. Grazie.


 

Messaggio del papa per l'Incontro di Sarajevo
Benedetto XVI

Programma Italiano
PDF

PROGRAMMA DELLE DIRETTE WEB

NEWS CORRELATE
19 Gennaio 2017
ROMA, ITALIA

''L'amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione'': meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


A Santa Maria in Trastevere per la settimana di preghiera per l'unità dei cristiani
17 Gennaio 2017

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: perché tutti siano una cosa sola


Dal 18 al 25 gennaio le preghiere e gli incontri ecumenici con i cristiani delle diverse confessioni. Gli appuntamenti con Sant'Egidio
IT | ES | DE
9 Gennaio 2017

Zygmunt Bauman: scompare un grande umanista impegnato nel dialogo tra laici e credenti sulla frontiera del vivere insieme e della pace

IT | EN | ES | DE | FR | RU
21 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

"Una luce accesa da Dio nella notte profonda del mondo" meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


alla preghiera della Comunità di Sant'Egidio in Santa Maria in Trastevere. Testo e podcast
19 Novembre 2016

Il patriarca della Chiesa assira Mar Gewargis III visita Sant'Egidio: "Questa fraternità ci dà speranza"

IT | ES | DE | PT | CA | HU
4 Novembre 2016
LOME, TOGO

Lo Spirito di Assisi continua a soffiare in Africa: l'incontro ''Sete di Pace'' in Togo

IT | ES
tutte le news correlate

NEWS IN EVIDENZA
21 Gennaio 2017 | LONDRA, REGNO UNITO

Londra: dagli artisti disabili una proposta di arte per connettere mondi diversi

20 Gennaio 2017 | ROMA, ITALIA

Le memorie dei beati martiri di Pariacoto, in Perù, affidate alla basilica di San Bartolomeo all'Isola


Michał Tomaszek e Zbigniew Strzałkowski, i due giovani frati missionari uccisi nel 1991 in Perù dai guerriglieri ''perché predicavano la pace alla gente''. Ieri la cerimonia di consegna delle memorie.
19 Gennaio 2017 | ROMA, ITALIA

''L'amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione'': meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


A Santa Maria in Trastevere per la settimana di preghiera per l'unità dei cristiani

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
14 Dicembre 2016
Vatican Insider
S.Egidio firma un protocollo con i Carabinieri su pace e diritti umani
28 Novembre 2016
FarodiRoma
La preghiera per la pace da Wojtyla a Bergoglio in un libro di Paolo Fucili
18 Novembre 2016
Avvenire
Il convegno. Cattolici ed evangelici il dialogo «del fare»
18 Novembre 2016
L'Osservatore Romano
Insieme per la pace
18 Novembre 2016
SIR
Ecumenismo: mons. Spreafico, “una spinta per le nostre Chiese ad uscire”
tutta la rassegna stampa correlata

LIBRI
La parola di Dio ogni giorno 2017



San Paolo
Martiri d'Albania (1945-1990)



La Scuola
altri libri

21/01/2017
Vigilia del giorno del Signore

Preghiera ogni giorno


COME SEGUIRE L'EVENTO
Sarajevo 2012

Si Ringrazia