Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
29 Maggio 2015 | LUCCA, ITALIA

Vivere insieme si può: a Lucca due giornate di eventi per la pace

Dall'Africa alla Bosnia, passando per l'Italia, per una cultura della convivenza

 
versione stampabile

Pace e convivere: due parole al centro delle due giornate di eventi promosse dalla Comunità di Sant'Egidio in Piazza San Michele a Lucca il 23 e 24 maggio. Nel ventennale della fine della guerra nei Balcani, si è riflettuto insieme a una ragazza bosniaca testimone diretta dell'assedio di Sarajevo e ad un gruppo di Giovani per la Pace di ritorno da un viaggio di solidarietà nella capitale bosniaca, su quanto la pace non sia scontata: la pace è un bene che va costruito e tutelato giorno per giorno, con l'impegno di tutti, perché “nulla è perduto con la pace, tutto può esserlo con la guerra”.

Dalla Bosnia all'Africa: nel pomeriggio di sabato la presentazione del libro Il prezzo di due mani pulite ha portato nel cuore di Lucca il dramma di tanti paesi africani, a partire dalla storia di Floribert Bwana Chui, giovane congolese di Sant'Egidio ucciso nel 2007 perché non si è piegato a un tentativo di corruzione pur di proteggere la popolazione del suo paese. Un dramma, quello dell'Africa, ricordato la sera stessa in una preghiera in memoria delle vittime dei viaggi della speranza nel Mar Mediterraneo.

La giornata di domenica ha visto protagonisti i bambini della Scuola della Pace, che insieme ai loro coetanei di diverse scuole della città hanno presentato i loro disegni sul tema della pace, all'interno del concorso "Tanti modi per dire pace". Bambini e famiglie hanno poi sfilato per le vie del centro di Lucca in una marcia che si è fatta invocazione di pace per il mondo intero.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
9 Ottobre 2016
BERLINO, GERMANIA

No More Walls - 10 anni di Scuola della Pace a Berlino

IT | ES | DE | FR
19 Settembre 2016
ASSISI, ITALIA

Non c’è futuro senza memoria: il Rabbino Lau, testimone della Shoah, incontra i giovani

IT | EN | ES | FR | NL
30 Agosto 2016

La lezione dei profughi mozambicani di Luwani ai Giovani per la Pace: la speranza è più forte del male

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
16 Maggio 2011

Il 9 maggio, ricorrenza della fine della seconda guerra mondiale, diviene a Kiev la festa della solidarietà tra le generazioni

IT | EN | ES | DE | FR | CA | NL | RU | UK
27 Settembre 2010

Ostia (Roma): 1000 aquiloni dall'Afghanistan per favorire la conoscenza e la comprensione tra popoli e culture

IT | DE | FR | NL | RU
tutte le news
• STAMPA
18 Ottobre 2016
Avvenire

Nei «Games4Peace» vince l'integrazione

17 Ottobre 2016
Il Gazzettino - ed. Padova

Studenti e migranti in campo per l'integrazione, In 160 alla sfida sportiva tra calcio e pallavolo

13 Ottobre 2016
Il Quotidiano del Sud

La Comunità di Sant'Egidio incontra gli studenti

10 Ottobre 2016
Il Quotidiano del Sud

Il sogno di aiutare il prossimo

10 Agosto 2016
La Sicilia

«A volte mi sento inadeguato di fronte al loro dolore»

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Lettera Giovani Per La Pace di Catania all’Arcivescovo di Catania, Mons. Salvatore Gristina

tutti i documenti

FOTO

1307 visite

1346 visite

1366 visite

1323 visite

1333 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri