Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
7 Febbraio 2006

Notizie dal Malawi: Prosegue il programma di aiuti della Comunità di Sant'Egidio contro la carestia

 
versione stampabile

Dopo la siccità, le alluvioni. La carestia in Malawi sta vivendo la sua fase più acuta e l'inizio di piogge torrenziali ha portato speranza, ma anche nuovi problemi. Le ultime notizie dal Malawi dove prosegue il programma di integrazione alimentare della Comunità di Sant'Egidio 

La situazione attuale
In Malawi continua la fase acuta della carestia. Ancora non è stato possibile stimare l’entità dei danni provocati dal fenomeno.
Tuttavia, malgrado la situazione sia ancora molto dura tuttavia la gente nutre una forte speranza, sia perché ha ripreso a piovere, sia perché il governo ha distribuito a basso costo il fertilizzante, consentendo una ripresa dell'attività agricola. 

Già si cominciano a vedere nei campi le prime pianticelle di mais. Ora, però, i malawiani sperano che la pioggia assuma un andamento regolare: si teme infatti che la pioggia sovrabbondante possa deteriorare il raccolto tanto quanto la siccità.
Nei villaggi gli uomini sono pochi, e i bambini ancora indeboliti riescono ad andare a scuola con difficoltà. Sono le donne quelle che affrontano l'enorme mole di lavoro: lavorano la terra, si prendono cura dei bambini, badano alla casa. Spesso sono malate e non hanno sufficiente latte per i figli. 

Sono loro che incontriamo nei villaggi durante le distribuzioni. Ci accolgono con gioia e ritrovano la speranza, soprattutto quando sanno che torneremo con regolarità a portargli il cibo. A volte ritrovano perfino la forza di cantare e si fermano a parlare un po’ con noi.

Le distribuzioni
Il ritmo delle distribuzioni continua serrato.
Dal 20 dicembre sono stati raggiunti oltre 10.000 nuclei familiari che hanno ricevuto il sostegno alimentare mensile in 12 villaggi (4 per area) così come stabilito dal progetto.
Le distribuzioni avvengono ordinatamente e pacificamente. Sembrano quasi delle feste. Al centro ci sono i bambini e i pochi anziani.
In una società dove non si conoscono bene o comunque non vengono rispettati i diritti dei bambini, la Comunità cerca di valorizzarli il più possibile. Sono loro a ritirare il supplemento di cibo destinato a tutta la famiglia. In questo modo, è possibile anche "censire" i bambini dei villaggi, che in gran parte non hanno ricevuto una registrazione anagrafica alla nascita. 

La città di Fatima, situata nel sud del paese, nella Shire Valley, è stata colpita ripetutamente dalla pioggia abbondante, che ha provocato quasi un'alluvione. Non è facile giungervi con i camion, e sono molti i commenti stupiti per il nostro arrivo: “Nessuno era ancora riuscita a raggiungerci! Questa Comunità deve essere proprio testarda!”

Nella Shire Valley
Con le piogge, i molti ruscelli che affluiscono nel fiume Shire si ingrossano e impediscono agli abitanti dei villaggi di raggiungere i centri abitati più grandi. Interi villaggi sono rimasti  intrappolati tra gli affluenti ingrossati. Nella zona non ci sono ospedali e la popolazione vive nel più completo isolamento. A volte, in caso di alluvioni particolarmente violente e pericolose, sono costretti ad appendere delle imbarcazioni agli alberi.
Ma la Comunità di Sant’Egidio che vive in quella zona sa bene come raggiungere quelle zone per portare il cibo fin lì: è importante partire presto la mattina, prima che i fiumi si ingrossino, e dotarsi di camion piccoli ma alti, che permettono di guadare i fiumi prima che l'acqua sia troppo alta.

A Ntsilisa
Un delegato del Governo del Malawi, Dott.ssa Mary Shawa(Principal Secretary del dipartimento della Nutrizione e HIV del gabinetto del Presidente) è intervenuta nel corso di una delle distribuzioni di cibo nel villaggio di Ntilisa. La rappresentante del governo ha sottolineato l’importanza della cooperazione tra il Governo e la Comunità ed ha apprezzato in particolare l'impegno delle persone delle Comunità di Sant’Egidio del Malawi, che con la loro numerosa presenza sono risultati fondamentali per la riuscita del programma.

L'efficacia di questo programma, infatti, ha un suo punto di forza proprio nella sinergia tra le risorse locali e la solidarietà internazionale, ovvero in quella vasta rete di solidarietà che La Comunità di Sant'Egidio promuove e tiene viva in tanti paesi del mondo.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Aprile 2017
BERLINO, GERMANIA

Giovani, Africa e dialogo interreligioso al centro del lungo colloquio a Berlino tra Andrea Riccardi e Angela Merkel

IT | EN | ES | DE | FR | PT
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | PT | NL | RU | HU
5 Aprile 2017
BENIN

Andrea Riccardi alle Comunità del Benin: un paese crocevia di etnie può insegnare il gusto di vivere insieme

IT | DE | NL
2 Aprile 2017
TOGO

Sant'Egidio, un popolo di amici sulla strada, con i poveri: la visita di Andrea Riccardi alle Comunità del Togo

IT | ES | DE | FR | NL
20 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Concluso a Roma il convegno dei rappresentanti delle Comunità di Sant'Egidio dell'Africa e dell'America Latina

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
9 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

Cibo e rose nel carcere femminile di Ndlavela in Mozambico, dove la povertà è fatta anche di abbandono

IT | ES | DE | PT
tutte le news
• STAMPA
22 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Senza arrendersi alla disumanità

20 Aprile 2017
SIR

Corridoi umanitari: Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio in Etiopia per aprire il primo canale dall’Africa

14 Aprile 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Il mercato della fede tra sette, miracoli e promesse di soluzione dei problemi quotidiani

28 Marzo 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide

18 Marzo 2017
Radio Vaticana

Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa

17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Preghiera per Elard Alumando

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

358 visite

270 visite

307 visite

277 visite

284 visite
tutta i media correlati