Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
13 Giugno 2002

Kenya - Cibo, coperte e zanzariere per le vittime delle inondazioni del fiume Tana

 
versione stampabile

"Il vostro aiuto è come un fiume, che non uccide, ma nutre chi sta soffrendo in questo angolo remoto del Kenya". Sono le parole di alcune delle vittime dell'alluvione che ha colpito il Kenya, raggiunte dagli aiuti inviati dall'Europa e distribuiti dalla Comunità di Nairobi.

 


Sono più di 20.000 le persone rimaste senza casa e circa 100 i morti, in Kenya, a causa delle piogge torrenziali che hanno colpito l’Africa occidentale, provocato inondazioni nelle aree prossime al lago Vittoria In particolare, in Kenya, sono stati devastati dall’acqua i distretti occidentali di Kisumu, Murang’a, Nakuru e la zona attorno al fiume Tana. 
Le forti piogge hanno causato smottamenti del terreno che hanno inghiottito capi di bestiame, terre coltivate e distrutto migliaia di abitazioni. Molti hanno trovato rifugio nelle chiese e nelle scuole, che di solito sono gli edifici più resistenti. 
Ogni anno, durante la stagione delle piogge, il Kenya subisce delle inondazioni - le ultime così devastanti si erano avute nel 1998 - ma non esiste alcuna forma di prevenzione.
La situazione è critica, per l’alta incidenza di malaria e altre infezioni.
La Croce Rossa del Kenya ha lanciato un appello per soccorrere le vittime del disastro e la Comunità di Sant’Egidio si è immediatamente mobilitata per l’invio e la distribuzione degli aiuti. 
Sono state acquistate coperte e zanzariere, che sono state distribuite a 1100 famiglie. La distribuzione di cibo ha raggiunto altre 200 famiglie, per un totale di 1200 persone. 
Il racconto in una lettera, inviata dalla Comunità di Sant’Egidio di Nairobi:

“Quando noi della Comunità di Sant’Egidio di Nairobi, insieme alla Croce Rossa, abbiamo visitato Garsen, nel distretto del fiume Tana, il 4 giugno 2002, siamo rimasti stupiti dal numero delle persone colpite dall’alluvione. La gente del luogo doveva camminare nell’acqua alta fino alla cintura e guidare gli animali fuori dalle case allagate, nella disperata ricerca di rifugio o di terra da pascolo. 
I bambini erano malati di malaria e molti adulti soffrivano per una serie di malattie generate dall’acqua. 
Dopo aver parlato con il capo distretto di Garsen, ci siamo incontrati con i capi delle aree più colpite per trovare il modo di trasportare gli aiuti donati dalla Comunità di Sant’Egidio.
L’area attorno al fiume Tana è tra le più gravemente colpite dall’alluvione. 
Noi della Comunità di Nairobi ci siamo offerti come volontari per distribuire cibo, coperte, zanzariere, tende nelle zone alluvionate. 
Con gli aiuti inviati dall’Europa sono state acquistate le coperte e le zanzariere. Questo ha aiutato in maniera decisiva 1100 famiglie nella regione che altrimenti avrebbero contratto malaria o altre malattie. 
Abbiamo usato barche e camion messe a disposizione dalla gente del luogo per attraversare alcune aree particolarmente infestate dai coccodrilli.
Alla fine siamo riusciti a raggiungere alcuni villaggi. Anche lì, insieme al parroco della chiesa cattolica, abbiamo distribuito coperte e zanzariere. Ma anche cibo, a 196 famiglie (per un totale di 1186 persone).
Dopo aver dato questo cibo, alcune donne del villaggio si sono raccolte attorno a noi per ringraziarci per la cura che avevamo avuto per la loro comunità e le loro famiglie. “Per noi - ci hanno detto - la Comunità di Sant’Egidio è davvero un fiume, ma non che uccide. Al contrario, un fiume che nutre tutta la gente che sta soffrendo in questo angolo remoto del Kenya”.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Aprile 2017
BERLINO, GERMANIA

Giovani, Africa e dialogo interreligioso al centro del lungo colloquio a Berlino tra Andrea Riccardi e Angela Merkel

24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR
5 Aprile 2017
BENIN

Andrea Riccardi alle Comunità del Benin: un paese crocevia di etnie può insegnare il gusto di vivere insieme

IT | DE | NL
2 Aprile 2017
TOGO

Sant'Egidio, un popolo di amici sulla strada, con i poveri: la visita di Andrea Riccardi alle Comunità del Togo

IT | ES | DE | FR | NL
20 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Concluso a Roma il convegno dei rappresentanti delle Comunità di Sant'Egidio dell'Africa e dell'America Latina

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
9 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

Cibo e rose nel carcere femminile di Ndlavela in Mozambico, dove la povertà è fatta anche di abbandono

IT | ES | DE | PT
tutte le news
• STAMPA
22 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Senza arrendersi alla disumanità

20 Aprile 2017
SIR

Corridoi umanitari: Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio in Etiopia per aprire il primo canale dall’Africa

14 Aprile 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Il mercato della fede tra sette, miracoli e promesse di soluzione dei problemi quotidiani

28 Marzo 2017
La Civiltà Cattolica

La corruzione che uccide

18 Marzo 2017
Radio Vaticana

Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa

17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
10 Novembre 2014
KENYA

Anche a Nairobi non c'è giustizia senza vita!

31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

1533 visite

1367 visite

1400 visite

1411 visite

1362 visite
tutta i media correlati