Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
13 Luglio 2002

Guinea Bissau - L'ambulatorio per bambini

 
versione stampabile

L’8 luglio, a Bissau, è iniziata l’attività dell’ambulatorio “temporaneo” per i bambini presso l’ospedale R.Follereau - Comunità di Sant’Egidio. Per 4 settimane, alcuni medici venuti dall’Europa lavoreranno insieme a medici ed infermieri guineani per visitare ed avviare la terapia a circa 1500 bambini.


Quest’anno, l’ambulatorio temporaneo per i bambini ha un aspetto completamente diverso, perché occupa i locali dell’ospedale R. Follereau – Comunità di Sant’Egidio, la cui ristrutturazione è ormai quasi completata. 

Sono tre belle stanze: nella prima facciamo le visite vere e proprie, con due diverse postazioni. Nella seconda avviene la distribuzione dei farmaci e nella terzo la nutrizione di coloro che sono malnutriti. 

Siamo venuti in 8 dall’Europa, - 4 medici e altrettanti logisti, impegnati in molte e diverse attività di sostegno al progetto.

Miriam, una delle prime bambine seguite dal nostro ambulatorio dopo l'operazione in Italia

Con noi ci sono Saleh, Tchuna -che è la capo infermiera dell'ospedale-, Maria da Costa, Etelvina, Ana, Sajuma ed altri. Sono medici e infermieri, fanno parte tutti del personale dell’ospedale, e durante lo scorso inverno hanno seguito il nostro corso di formazione. Erano molto desiderosi di aiutarci. Ci aiutano molto e fanno anche da interpreti. In Guinea, infatti si parla il criollo, ma sono tanti quelli che conoscono solo la propria lingua tradizionale: Balanta, Fula, Mandinca, Pepel, Mancanha. 

Sembra che ci stessero aspettando. Quando abbiamo aperto l’ambulatorio, il primo giorno, sono arrivati più di 80 madri con i loro bambini. E nei giorni seguenti, arrivano circa 150 persone al giorno. Aspettano pazienti, per ore. Cerchiamo di visitare tutti, ma a volte, fissiamo l’appuntamento per il giorno seguente, per evitare che aspettino inutilmente, fino a pomeriggio inoltrato. I primi giorni arrivavano solo dalla città, ma già ora si è sparsa la voce e c’è chi arriva a piedi dal villaggio, dopo aver camminato per ore.

Alcuni bambini erano in condizioni molto gravi di malnutrizione e disidratazione. Sono le patologie più diffuse, insieme alle malattie infettive e a quelle dermatologiche. 

Abbiamo dedicato una particolare attenzione al problema della malnutrizione. Infatti, facendo tesoro dell’esperienza maturata l’anno scorso, abbiamo rafforzato moltissimo quest’aspetto e saremo in grado di seguire un maggior numero di bambini malnutriti. 

Nella stanza che fa da centro nutrizionale, i più gravi si fermano per tutto il giorno con le madri e ricevono la nostra “pappa”, che prepariamo secondo una formula precisa, che consente di restituire all’organismo il fabbisogno di proteine, vitamine, sali minerali, zuccheri, in modo che siano facilmente assorbibili in notevole quantità. 

I bambini che necessitano di interventi chirurgici verranno inseriti nel programma di cooperazione con la Regione Veneto per essere operati presso il Policlinico di Padova. 

Fabio Riccardi


 LEGGI ANCHE
• NEWS
21 Febbraio 2017
EL SALVADOR

25 anni di pace in Salvador: Sant'Egidio li festeggia inviando aiuti umanitari ai detenuti

IT | ES | DE | FR | PT | RU
14 Febbraio 2017
ROMA, ITALIA

Firmato un accordo di collaborazione per l'invio di aiuti umanitari nel sud della Libia

IT | ES | DE | FR | PT | HU
3 Febbraio 2017
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Lettera da Goma, in Congo: Siamo diventati i portavoce degli anziani abbandonati nella periferia della città

IT | EN | ES | DE | FR
2 Febbraio 2017
DOUALA, CAMERUN

Un tendone per rendere più umane le condizioni di vita nel carcere di New Bell a Douala, Cameroun

IT | ES | DE | PT
11 Gennaio 2017

Africa, Marco Impagliazzo: ''L'eccellenza della medicina italiana per lo sviluppo della sanità africana''

IT | FR
2 Gennaio 2017

Buone notizie dal Congo: raggiunto l’accordo sulle elezioni. Il ruolo decisivo della Conferenza episcopale

IT | ES | DE | FR | PT
tutte le news
• STAMPA
1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

11 Novembre 2016
Radio Vaticana

Aids in Africa: premiato progetto Dream di Sant'Egidio

10 Novembre 2016
Vatican Insider

Aids, il Premio “Antonio Feltrinelli” dell’Accademia dei Lincei al programma DREAM di S.Egidio

2 Novembre 2016
Il Sole 24 ore - Sanità

Connessi al Centrafrica

31 Ottobre 2016
Vatican Insider

Iraq, Sant’Egidio: servono aiuti umanitari e dialogo per superare la crisi

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
11 Gennaio 2017

Sant'Egidio: al via la collaborazione con la Fondazione Arpa per la formazione e lo sviluppo di sistemi sanitari avanzati

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

1209 visite

1497 visite

1341 visite

1377 visite

1394 visite
tutta i media correlati