Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
9 Maggio 2014 | ROMA, ITALIA

Tanti ragazzi, musica, entusiamo e impegno alla convention "Living together: giovani e anziani, memoria e futuro"

Le Scuole premiate e tutte le menzioni

 
versione stampabile

Oltre 800 giovani – studenti delle medie e dei primi anni delle scuole superiori, da 30 istituti romani - si sono incontrati il 7 maggio presso il teatro del San Leone Magno per partecipare alla terza edizione di Living Together, convention promossa dal movimento “Giovani per la pace” della Comunità di Sant’Egidio.

Quest’anno i giovani romani sono stati invitati a riflettere sul rapporto fra le generazioni, a partire da quello con i propri nonni. Moltissime le opere realizzate (testi, poesie, installazioni artistiche, composizioni musicali, rappresentazioni teatrali, foto e video) valutate da una giuria qualificata (tra i componenti lo scrittore Eraldo Affinati e il giornalista de La Repubblica Alberto Mattone), da cui è emerso il desiderio da parte dei giovani di creare una città più umana in cui gli anziani non vengano esclusi perché considerati inutili.

Nei mesi precedenti all’evento alcune classi hanno visitato gli anziani che vivono negli istituti vicini alle loro scuole, mentre altre hanno invitato a scuola i nonni o gli anziani del quartiere. È iniziato così un dialogo tra generazioni che ha suscitato riflessioni e dibattiti. Paolo, 12 anni, ha detto ”nel mondo tutto va di fretta, gli anziani invece vanno più piano e hanno bisogno di attenzione.

Così quando non si ha più tempo per loro, vengono affidati agli istituti. Abbiamo capito che gli anziani sono importanti. A volte sono proprio loro che ci connettono al mondo reale, perché ci insegnano ad ascoltare. Se tutti si ascoltassero non ci sarebbe più la violenza e nemmeno più le guerre. Insieme possiamo realizzare un mondo senza ingiustizie.”

La convention, presentata da Max Giusti ha visto inoltre la presenza di alcune band di giovanissimi. Sul palco si sono alternati più di trenta ragazzi delle band del movimento “Sounds for peace”, che con le loro canzoni, consegnano un messaggio di pace e solidarietà ai giovani.


È stato presentato il VIDEO MANIFESTO: NOI, AMICI DEGLI ANZIANI

in cui i giovani del movimento Giovani per la Pace vogliono abbattere un modo vecchio di pensare sugli anziani facendo circolare nuove idee.

Motivazioni dei premi e delle menzioni

1° Premio nella categoria Video

 

La storia non si cancella

CLASSE III H DELLA SCUOLA VIA BAGNERA

 Il video presenta con completezza la tesi: la storia non si cancella e il mondo può cambiare. Le interviste, le foto e le immagini d’epoca legano il passato all’attualità, trasmettendo un messaggio positivo.

 1° Premio categoria testi

 Oggi Nonni

CLASSE II A  DELLA  SCUOLA  FUCINI

 Il numero unico del giornale Oggi Nonni pubblica interviste e ricerche storiche con originalità e ironia.

 

 

 


1° Premio categoria produzioni varie o produzioni artistiche

Chissà come sarò

CLASSE III M DELLA SCUOLA VIA FABIOLA (DE ANDRE’)

La canzone Chissà come sarò ci parla della vecchiaia con delicatezza, e termina con le parole: e io non avrò paura di invecchiare.

1° Menzione Speciale

Scuola Crivelli

per l’impegno, la varietà e la cura dei lavori prodotti.

 

  

Altre Menzioni

Scuola Divina Provvidenza

per l’impegno e la varietà delle opere presentate.

Scuola Falconieri

per l’impegno, la varietà e l’originalità della produzione.

Scuola Mozart

per il video della particolare e dettagliata ricostruzione di un periodo storico nei ricordi di nonna Mella.

Scuola Santi (vincitori della scorsa edizione)

per l’installazione “l’albero della Pace” per il loro lavoro bello, pensato ed efficace.

 

Scuola Neruda

per la simpatia espressa nel video della visita agli anziani della casa di Riposo

 

 

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Novembre 2016

Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia: Sant'Egidio dalla parte dei bambini

IT | ES | DE | PT | HU
16 Novembre 2016
ADJUMANI, UGANDA

Un nuovo anno ricco di novità per i bambini profughi della School of Peace di Nyumanzi

IT | EN | ES | DE | PT | ID
9 Ottobre 2016
BERLINO, GERMANIA

No More Walls - 10 anni di Scuola della Pace a Berlino

IT | ES | DE | FR
5 Ottobre 2016

5 ottobre, World Teacher's day: Tutti a scuola... della pace!

IT | EN | ES | DE | PT | RU | ID | HU
5 Ottobre 2016
MOHALES HOEK, LESOTO

Si cresce alla Scuola della Pace anche in Lesotho, il piccolo paese nel sud dell'Africa

IT | ES | DE | FR | PT
23 Agosto 2016
MAPUTO, MOZAMBICO

I bambini di Matola alla scoperta della città con gli amici di Barcellona e di Livorno

IT | ES | DE | FR | PT | CA | RU
tutte le news
• STAMPA
9 Settembre 2016
Popoli e Missione

William Quijano: Nel paese degli scontri un giovane coltiva l’arte dell’incontro

7 Marzo 2016
Corriere di Novara

Una marcia della pace con oltre 2mila bambini delle scuole novaresi

2 Dicembre 2015
Il Gazzettino - ed. Padova

Don Bizzotto: «Pensiamo ai bimbi e non alle statuine di cartapesta»

24 Novembre 2015
Vatican Insider

Uganda, S. Egidio: «Tutti a scuola per imparare la pace»

24 Novembre 2015
La Nazione

"W la pace": i bambini raccontano il mondo al tempo del terrorism

20 Settembre 2015
Radio Vaticana

Sant’Egidio: costruire un futuro più umano a Cuba

tutta la rassegna stampa
• LIBRI

Keerpunt





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri

FOTO

189 visite

142 visite

158 visite

139 visite

177 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri