Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
24 Luglio 2003

Guinea Bissau: La speranza è contagiosa  all'ospedale della Comunità di Sant'Egidio 

 
versione stampabile

Le storie dei bambini curati lo scorso anno hanno incoraggiato tanti a cercare la guarigione   

 Nascete sorride in braccio alla mamma, mentre arrivano all'ambulatorio pediatrico dell'ospedale Sant'Egidio. Anche stamattina, tante donne hanno portato qui i loro bambini malati. Alcune hanno fatto molta strada a piedi. Ma all'arrivo, va tutto meglio: mentre si aspetta di essere visitati, si canta insieme e si fa colazione. 

Anche la mamma di Nascete era venuta qui, un po' smarrita, un anno fa. La bambina era molto malata, aveva un grave idrocefalo e sembrava non vi fossero molte speranze. Ma i medici dell'ambulatorio le avevano accolte con amore e si erano presi cura della bambina, fino al punto da programmare per lei un'operazione in Italia. 

Quando Nascete e la mamma, alla fine di gennaio, sono tornate in Guinea, tutti si sono accorti del cambiamento: la bambina sorrideva, camminava, cominciava anche a parlare. La notizia si è sparsa. Altre donne hanno cominciato a sperare la guarigione per i loro figli.

Per questo, ogni mattina, arrivano qui in tante. Più di ottocento, nelle ultime due settimane. Ognuna, porta con se' i segni di una vita povera e di storie spesso drammatiche.

Nathuan ha tre anni. E' in stato di incoscienza da due giorni ed ha una febbre altissima. Il padre, che lo porta in braccio, è seguito da una piccola processione di familiari. Sono tutti spaventati, vedendo un bambino così piccolo in quello stato.

Si tratta di una forma grave di  malaria. Quest'anno, forse perché le piogge sono state più abbondanti del solito, abbiamo notato una maggior incidenza di questa malattia nei bambini che stiamo visitando.

Ma Nathuan è anche molto debole e disidratato. Per questo, oltre ad avviare immediatamente la terapia contro la malaria, cerchiamo di reidratarlo. Per sette, lunghe ore, Nathuan rimane ancora senza conoscenza, mentre tutti, attorno a lui, i medici, gli infermieri, i familiari, siamo tesi e spaventati.

Sono ormai quasi le cinque del pomeriggio, quando Nathuan apre gli occhi e chiede, con una vocina debole ma chiara: "Iagu", acqua!

Nell'ambulatorio c'è un'esplosione di gioia: il bambino si è svegliato. E' il primo passo verso la guarigione. E noi non lo lasceremo solo a percorrere gli altri! 


Fabio Riccardi


 LEGGI ANCHE
• NEWS
1 Dicembre 2016

1 dicembre, Giornata Mondiale contro l'AIDS 2016. Per il futuro dell'Africa

IT | DE | FR | HU
23 Novembre 2016
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Floribert, giovane martire della corruzione: aperta ufficialmente la causa di beatificazione dal vescovo a Goma

IT | ES | DE | FR | PT | HU
21 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Pace in Centrafrica: i leader religiosi di Bangui a Sant'Egidio rilanciano la piattaforma per la riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT | CA
19 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Centrafrica: incontro lunedì a Sant’Egidio. Dissociare le religioni dalla guerra e lanciare un modello di riconciliazione

IT | ES | FR | PT | CA
18 Novembre 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Costa d'Avorio, il pellegrinaggio dei bambini delle bidonvilles di Abidjan al termine del Giubileo

IT | ES | DE
17 Novembre 2016
BENIN

In Benin, verso la conclusione del Giubileo della Misericordia con poveri e lebbrosi

IT | ES | DE
tutte le news
• STAMPA
1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

11 Novembre 2016
Radio Vaticana

Aids in Africa: premiato progetto Dream di Sant'Egidio

10 Novembre 2016
Vatican Insider

Aids, il Premio “Antonio Feltrinelli” dell’Accademia dei Lincei al programma DREAM di S.Egidio

2 Novembre 2016
Il Sole 24 ore - Sanità

Connessi al Centrafrica

31 Ottobre 2016
Vatican Insider

Iraq, Sant’Egidio: servono aiuti umanitari e dialogo per superare la crisi

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

1179 visite

1457 visite

1307 visite

1346 visite

1366 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri