Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - disabili...a limiti - roma - p...astevere contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Roma - Per i 40 anni del movimento "Fede e Luce", più di 500 persone disabili in preghiera insieme a Gli Amici della Comunità di Sant'Egidio, a Santa Maria in Trastevere


 
versione stampabile

Roma - Per i 40 anni del movimento "Fede e Luce", più di 500 persone disabili in preghiera, insieme a Gli Amici della Comunità di Sant'Egidio, a Santa Maria in Trastevere
4 luglio 2011

Domenica 3 luglio, a conclusione di un pellegrinaggio a Loreto di persone disabili provenienti da Italia, Grecia, Cipro, Svizzera e Croazia in occasione dei 40 anni dalla nascita del movimento "Fede e Luce", fondato da Jean Vanier, la basilica di Santa Maria in Trastevere ha accolto più di 500 persone – disabili con i loro familiari e amici – per una preghiera per la pace insieme a Gli Amici della Comuntià di Sant'Egidio

Alla celebrazione ecumenica, presieduta dal vescovo maronita di Cipro, mons. Youssef Soueif, hanno partecipato anche 120 rappresentanti di Fede e Luce di tradizione ortodossa.

Durante la sua omelia, il parroco di Santa Maria in Tratevere, mons. Marco Gnavi, ha notato come “nei nostri cuori e nei nostri volti c'è la felicità, perchè siamo testimoni del Vangelo e perchè quella del Vangelo è la più bella parola che sia stata detta sulla nostra vita .... nonostante la nostra debolezza siamo sale della terra e luce del mondo. Con la nostra debolezza testimoniamo che non si può vivere senza amore”.

Mons. Gnavi, dopo aver ricordato che molti dei partecipanti al pellegrinaggio provenivano da Cipro, ultimo paese europeo ad essere diviso da un muro, ha sottolineato il valore dell'incontro  “vedendoci e vedendo la nostra fraternità, capiranno che siamo discepoli di Gesù”  ed ha indicato ai disabili di Fede e Luce e de Gli Amici la prospettiva di divenire essi stessi operatori di pace, spiegando che “già il nostro essere insieme è il primo modo di abbattere il muro dell'inimicizia”

Durante la celebrazione sono stati ricordati tutti i paesi vittime della guerra o della violenza diffusa e per ognuno di loro sono state accese delle candele per chiedere al Signore il dono della pace.

Alla preghiera è seguito un momento di festa durante il quale sono state spente le candeline su una enorme torta preparata in occasione dei 40 anni di Fede e Luce.

ALTRE IMMAGINI  
   
   
Guarda la galleria ► 

NEWS CORRELATE
3 Dicembre 2011

L'inaugurazione della mostra "Noi, l'Italia". News e foto

IT | EN | ES | DE | CA | NL
21 Giugno 2011

Scutari (Albania): Una festa in istituto con anziani e disabili

IT | ES | DE | FR | CA | RU
4 Aprile 2011

Noi, l'Italia! - La mostra de Gli Amici, artisti disabili, nel quartiere romano di Spinaceto, fino all'8 aprile

20 Marzo 2011

Osimo (AN) -Una delegazione della Comunità di Sant'Egidio al convegno su "Catechesi e disabilità" della Conferenza Episcopale Italiana

IT | ES | DE | PT | CA | NL
21 Febbraio 2011

La mostra "Noi l'Italia" alle Scuderie Estensi di Tivoli (Rm)

tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
12 Giugno 2017
Corriere della Sera On Line
Nella movida romana vincono i sorrisi della “Trattoria de Gli Amici”
14 Maggio 2017
Radio Vaticana
Dopo di noi, legge fondamentale per assistere i disabili
12 Aprile 2017
Roma sette
Santa Maria in Trastevere, preghiera per i martiri del nostro tempo
12 Aprile 2017
Avvenire
Quelle vittime come «tizzoni di speranza»
12 Aprile 2017
La Repubblica - Ed. Roma
Roma, sabato 22 il Papa in preghiera a San Bartolomeo sull'isola Tiberina
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

634 visite

699 visite

663 visite

662 visite

655 visite
tutta i media correlati