Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
13 Maggio 2004

I rappresentanti dei governi africani presenti alla Conferenza Internazionale di DREAM firmano un Appello per l'Africa

 
versione stampabile

L'AIDS in Africa e i primi successi della terapia anti-retrovirale in un continente dove già 30 milioni di persone sono affette dal virus HIV/AIDS, sono stati al centro del Convegno Internazionale promosso dalla Comunità di Sant'Egidio il 12 maggio 2004 presso l'Auditorium di Roma-Parco della Musica (via de Coubertin, 30)

I risultati scientifici, l’ampiezza e le caratteristiche del programma, sono stati presentati dinanzi ai ministri e rappresentanti dei governi di Costa d'Avorio,  Congo, Etiopia, Guinea Bissau, Guinea Conakry, Liberia, Malawi, Mozambico, R.Centroafricana,  Senegal, Sudan, Tanzania, e Togo. Con loro i maggiori responsabili per la lotta all’AIDS in Africa, il responsabile per la lotta all’AIDS dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il rappresentante della World Bank, dell’Istituto nazionale di riferimento per la lotta all’AIDS Spallanzani, il cardinale presidente del pontificio Consiglio per la Pastorale Sanitaria Barragàn. Insieme con i responsabili di DREAM e della Comunità di Sant’Egidio sono state discusse le carenze delle politiche internazionali per combattere l’epidemia e le iniziative indispensabili e possibili in tempi brevi.

Nella mattina del giorno 13 maggio, presso la Comunità di Sant'Egidio, in forma pubblica e solenne i ministri e rappresentanti dei paesi africani partecipanti al Convegno Internazionale hanno firmato un Appello ai responsabili delle maggiori potenze mondiali per iniziative urgenti per salvare il continente africano

Roma è stata così crocevia internazionale da cui sono partite proposte concrete e un appello mondiale per una fase nuova nella lotta alla pandemia AIDS.

 

 

 

Il 13 maggio, alle ore 10.30, presso la Comunità di Sant'Egidio, in forma pubblica e solenne, i ministri della Sanità dei paesi africani presenti a Roma al Convegno Internazionale firmano un Appello ai responsabili delle maggiori potenze mondiali per iniziative urgenti per salvare il continente africano.


APPELLO PER LA LOTTA ALL'AIDS IN AFRICA
Sant'Egidio, 13 maggio 2004

L'appello  e' stato sottoscritto dai rappresentanti dei governi della Costa d'Avorio, etiopia, guinea bissau, guinea conakry, Liberia, malawi, Mozambico, r. centroafricana,  senegal, Sudan, tanzania, togo. 

L'AIDS minaccia silenziosamente l'Africa e gran parte del mondo. Il contrasto e la vittoria sull'AIDS è una priorità che non può essere rinviata da chi ha a cuore il futuro del pianeta.

Per questo noi, ministri della Sanità, esperti, uomini e donne impegnati per la giustizia e la difesa della dignità umana radunati a Roma su invito della Comunità di Sant'Egidio, a nome dei nostri popoli e della nostra coscienza, ci rivolgiamo agli operatori e alle agenzie internazionali e ai responsabili dei paesi economicamente più avanzati perché davvero la lotta all'AIDS diventi scelte e impegni immediati.

L'AIDS colpisce tutto il pianeta, ma il 70 per cento delle vittime oggi nasce e muore in Africa. 30 milioni di uomini, donne e bambini sono già colpiti dal virus: sono destinati ad aumentare se lasciati senza cure e senza l'impegno di risorse finanziarie, scientifiche e umane adeguate alla prevenzione e alla terapia necessarie.

La forza dei numeri e la sofferenza di tanti uomini e donne nell'Africa sub-sahariana dicono come gli interventi di prevenzione, quando sono disgiunti dalla terapia, non sono sufficienti per bloccare un'epidemia che comporta già oggi i costi in vite umane di una guerra mondiale.

L'AIDS moltiplica la povertà. Non solo umilia e accorcia la vita, ma chiude le porte alla speranza e al futuro, perché inghiotte i giovani e gli adulti, le conoscenze e la professionalità che sono la premessa indispensabile per un vero futuro.

Come il resto del mondo, speriamo che anche questa malattia verrà debellata da un vaccino. Ma potrebbe essere troppo tardi per l'Africa. La terapia che permette di convivere con il virus e anche di vivere bene, è disponibile, ma solo nel mondo ricco. Ma il diritto alla vita non può dipendere dalla geografia.

Il diritto alla terapia è un nuovo diritto umano, è il diritto umano che l'Africa ricorda ai paesi più fortunati. Per questo chiediamo l'aiuto dei paesi più sviluppati del mondo e di quanti hanno il potere di decidere in questo campo per offrire al più presto in Africa l'accesso alla terapia con gli standard elevati di qualità che questa sfida richiede.

Chiediamo che i costi dei farmaci antiretrovirali e di quanto altro serve alla diagnostica e alla cura possano essere abbassati fino a prezzi compatibili con le scarse risorse dei nostri paesi. 
Lo chiediamo in nome di questo diritto umano che si chiama diritto alle cure. Lo chiediamo in nome di una globalizzazione intelligente, capace di globalizzare anche la solidarietà.

Sì, ai governi, alle aziende, agli uomini e alle donne di buona volontà del mondo offriamo una nuova alleanza per la lotta all'AIDS in Africa. 
Per un futuro dal volto umano. Per tutti.

IL PROGRAMMA

Presiedono

  Mario Marazziti Comunità di Sant’Egidio
  Don Matteo Zuppi Comunità di Sant’Egidio
 

h9.00 - Interventi di Apertura

  Walter Veltroni Sindaco di Roma
  Viviane Wade  Première Dame du Senegal
  Javier Lozano Barragàn Cardinale, Presidente del Pontificio Consiglio 
per la Pastorale Sanitaria
  Alberto Michelini Rappresentante del Presidente del Consiglio per il G8 per l’Africa-Italia
  Federico Nazzari Presidente di Farmindustria
  Paola Pierri Direttore generale UBM
 

h10.00 - Proiezione Video “DREAM for Africa”

 

h10.10 - Relazioni

  Maria Cristina Marazzi Programma DREAM - Comunità di Sant’Egidio
  Leonardo Palombi Programma DREAM - Comunità di Sant’Egidio
  Anna Marie Muhai Associazione “Mulheres para o DREAM”
  Carlo Federico Perno Università di Tor Vergata - Roma
  Pasquale Narciso Istituto Nazionale Malattie Infettive
"Lazzaro Spallanzani" - Roma
 

h11.10 - Coffee break

 

h11.30 - Interventi preordinati

  Katherine Marshall Rappresentante personale del Presidente della World Bank
  Paulo Texeira Senior Adviser HIV Dep. WHO
  Mark Dybul Office of the Global AIDS Coordinator-State Department USA
  Francisco F. Songane Ministro della Sanità-Mozambico
  Generoso Bevilacqua Università di Pisa
 

h12.15 - Conclusioni

  Don Matteo Zuppi Comunità di Sant’Egidio

 

COMUNICATO STAMPA

PER UN NUOVO DIRITTO UMANO. LA TERAPIA DELL'AIDS IN AFRICA

12 Maggio

L'AIDS in Africa e i primi successi della terapia anti-retrovirale in un continente dove già 30 milioni di persone sono affette dal virus HIV/AIDS, saranno al centro della Conferenza internazionale promossa dalla Comunità di Sant'Egidio il 12 maggio 2004 presso l'Auditorium di Roma-Parco della Musica (via de Coubertin, 30), con inizio dalla mattina alle 9.00.

DREAM è il nome del programma promosso dalla Comunità di Sant’Egidio in Mozambico e altri paesi africani, che ha reso accessibile gratuitamente la terapia anti-retrovirale per i malati di AIDS e ha avviato un intervento innovativo per interrompere la trasmissione del virus dalla madre al bambino. DREAM ha raccolto sul terreno quelli che finora sono i migliori risultati in tutta l’Africa sub-sahariana nel campo della terapia e è diventato un modello replicabile che può rivelarsi una delle chiavi più efficaci di risposta al terribile dramma che colpisce il continente. DREAM si sta estendendo ad altri 6 paesi africani e si avvia ad essere, quantitativamente, per numero delle persone raggiunte dalla terapia, il maggiore intervento mondiale contro l’AIDS in Africa.

I risultati scientifici, l’ampiezza e le caratteristiche del programma, saranno discussi assieme ai maggiori responsabili per la lotta dell’AIDS in Africa.

Undici ministri della Sanità africani (Centrafrica, Costa d’Avorio, Etiopia, Liberia, Malawi, Mozambico, Repubblica del Congo, Senegal, Sudan, Tanzania, Togo), il responsabile per la lotta all’AIDS dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Paulo Texeira, la World Bank, l’Istituto nazionale di riferimento per la lotta all’AIDS Spallanzani, assieme al cardinale presidente del pontificio Consiglio per la Pastorale Sanitaria Barragàn, discuteranno, tra gli altri, con i responsabili di DREAM e della

Comunità di Sant’Egidio sulle carenze delle politiche internazionali per combattere l’epidemia e sulle iniziative indispensabili e possibili in tempi brevi.

Costo dei farmaci, approccio terapeutico, modelli di intervento, saranno altrettanti capitoli della conferenza internazionale, che rappresenta un momento di bilancio

Roma sarà il crocevia internazionale da cui partiranno proposte concrete e un appello mondiale per una fase nuova nella lotta alla pandemia AIDS.

13 maggio

- Nella mattina del giorno 13 maggio, alle ore 10.30, presso la Comunità di Sant'Egidio, in forma pubblica e solenne i ministri dei paesi africani presenti a Roma alla Conferenza internazionale firmeranno un Appello ai responsabili delle maggiori potenze mondiali per iniziative urgenti per salvare il continente africano alla presenza della stampa internazionale.

- Alle ore 12.00 il Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi riceverà i partecipanti e i rappresentanti dei governi africani al Palazzo del Quirinale.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
1 Dicembre 2016

1 dicembre, Giornata Mondiale contro l'AIDS 2016. Per il futuro dell'Africa

IT | DE | FR | HU
23 Novembre 2016
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Floribert, giovane martire della corruzione: aperta ufficialmente la causa di beatificazione dal vescovo a Goma

IT | ES | DE | FR | PT | HU
21 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Pace in Centrafrica: i leader religiosi di Bangui a Sant'Egidio rilanciano la piattaforma per la riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT | CA
19 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Centrafrica: incontro lunedì a Sant’Egidio. Dissociare le religioni dalla guerra e lanciare un modello di riconciliazione

IT | ES | FR | PT | CA
18 Novembre 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Costa d'Avorio, il pellegrinaggio dei bambini delle bidonvilles di Abidjan al termine del Giubileo

IT | ES | DE
17 Novembre 2016
BENIN

In Benin, verso la conclusione del Giubileo della Misericordia con poveri e lebbrosi

IT | ES | DE
tutte le news
• STAMPA
1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

11 Novembre 2016
Radio Vaticana

Aids in Africa: premiato progetto Dream di Sant'Egidio

10 Novembre 2016
Vatican Insider

Aids, il Premio “Antonio Feltrinelli” dell’Accademia dei Lincei al programma DREAM di S.Egidio

20 Settembre 2016
L'Eco di Bergamo

Il grido di dolore dell'Africa: «Aiuti ma anche pari dignità»

19 Settembre 2016
Notizie Italia News

Vivere insieme tra religioni diverse: la speranza viene dal cuore dell’Africa

6 Settembre 2016
Roma sette

In un libro la vita delle Saveriane italiane uccise in Burundi

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Marc Spautz

Discorso di Marc Spautz, ministro della Cooperazione del Lussemburgo

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

1179 visite

1257 visite

1457 visite

1307 visite

1345 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri