change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
3 Dicembre 2010

Comunicato Stampa: ERITREI E I RIFUGIATI RAPITI NEL SINAI:NECESSARIO INTERVENTO URGENTE PER LIBERARE E SALVARE I PROFUGHI

 
versione stampabile

 74 rifugiati sono stati rapiti nei giorni scorsi nel Sinai. Alcuni sono stati già uccisi dai trafficanti che li hanno sequestrati. Occorre, con urgenza, un sussulto di umanità europeo e italiano per scongiurare nuove morti che non possono vedere indifferente un paese come l’Italia, per vicinanza, rapporti privilegiati con Egitto e Israele, per la presenza tra le vittime di profughi eritrei che hanno subito respingimenti europei e dalla Libia.

La Comunità di Sant’Egidio chiede ai media il massimo di attenzione e al Governo Italiano una iniziativa urgente presso le autorità israeliane ed egiziane per favorire una rapida e sicura uscita da questa emergenza umanitaria.
Si tratta, purtroppo, di una situazione estrema, ma che segnala il dramma, costante, di uomini e donne che fuggono da condizioni di vita a rischio ed estremamente difficili, e che sempre più fanno fatica a vedere il loro status di rifugiato e profugo preso in considerazione e accolto. Occorre una nuova mobilitazione delle coscienze e delle istituzioni, al di là delle contrapposizioni ideologiche, e un sussulto di umanità: l’assenza di immagini dei profughi che muoiono nel deserto o nel Mediterraneo non può essere un motivo di indifferenza o di assenza di responsabilità. Occorre un sussulto di umanità per ricercare soluzioni equilibrate nei confronti dei rifugiati, e avviare un sistema europeo di re insediamento dei profughi. Il dramma di uomini e donne che scappano da situazioni estremamente difficili richiede da parte dei governi europei una mobilitazione e un sussulto di umanità.
 
 
 

 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

Presentazione del libro "Rifugi e ritorni" di Filippo Grandi. IL VIDEO

22 Maggio 2017
MILANO, ITALIA

Milano risponde al razzismo con un #20maggiosenzamuri: il realismo dell’accoglienza

IT | ES | CA
20 Maggio 2017
BERLINO, GERMANIA

Il Premio German Global Health Award al programma DREAM

IT | ES | DE | FR | PT | CA
17 Maggio 2017
ANVERSA, BELGIO

Prove di convivenza e integrazione nelle periferie multietniche del Belgio

IT | ES | FR | CA
13 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

Per una città senza violenza: in memoria delle tre sorelle rom morte nel rogo di Centocelle

12 Maggio 2017
ROMA, ITALIA

''Un futuro migliore per i bambini e le bambine rom che vivono nella nostra città''. Le parole di Marco Impagliazzo

tutte le news
• STAMPA
19 Maggio 2017
Corriere della Sera On Line

Rom, con una casa un futuro diverso è possibile

18 Maggio 2017
Famiglia Cristiana

Bruciate vive? Erano rom.

12 Maggio 2017
Roma sette

Rogo di Centocelle: Roma prega per le sorelle arse vive

12 Maggio 2017
Radio Vaticana

Rogo a Centocelle. Promosse manifestazioni di solidarietà

12 Maggio 2017
Il Messaggero

La tragedia di Centocelle. Il dolore della madre

12 Maggio 2017
La Repubblica - Ed. Roma

Rom uccise, dolore e polemiche

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
17 Maggio 2017 | ROMA, ITALIA

I profughi e noi. Incontro con Alejandro Solalinde, difensore dei diritti dei migranti in Messico

14 Maggio 2017 | MILANO, ITALIA

''Le rotte dell'accoglienza'', un incontro per parlare di migrazioni e dei corridoi umanitari

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

Nomi e storie delle persone ricordate durante la preghiera "Morire di speranza". Roma 22 giugno 2014

tutti i documenti
• LIBRI

''Una giornata particolare''





Tau Editrice
tutti i libri

FOTO

1426 visite

1372 visite

1400 visite

1349 visite

1339 visite
tutta i media correlati