Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
5 Giugno 2013 | GENOVA, ITALIA

Una casa per aiutare ed essere aiutati nella periferia di Genova

Inaugurata a Cornigliano dal card. Angelo Bagnasco, accoglie iniziative di solidarietà per giovani, anziani e famiglie in difficoltà

 
versione stampabile

«Una casa, non solo una sede». In tanti l’hanno notato, venerdì 31 maggio, durante l’inaugurazione dei nuovi locali che ospiteranno le attività della Comunità di Sant’Egidio nel quartiere genovese di Cornigliano: un appartamento luminoso e accogliente «dove tutti possono trovare una famiglia: da aiutare o da cui essere aiutati».

In via Gattorno, una bella strada alberata nel cuore di questa delegazione nella periferia Ovest della città, c’erano centinaia di persone, a rappresentare trent’anni di amicizia tra la Comunità di Sant’Egidio e il quartiere: il cardinale Angelo Bagnasco ha benedetto i locali, alla presenza del presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, del vicesindaco Stefano Bernini e dei vertici della Fondazione Carige, che ha ristrutturato la casa.
Assieme a loro, la Comunità di Sant’Egidio che si raccoglie nel quartiere – con la preghiera settimanale e le visite agli anziani di un istituto e ai senza fissa dimora – e tanti amici: giovani, anziani, immigrati, bambini, disabili.

Il Cardinale Bagnasco ha voluto sottolineare come la creazione di uno spazio familiare, non anonimo, sia la risposta ai problemi più significativi della gente del nostro tempo: «la prima necessità – ha spiegato – non è il pane materiale, ma il pane spirituale, la vicinanza di qualcuno che ci faccia sentire che non siamo soli o invisibili. Per questo c’è bisogno della famiglia, della comunità cristiana, del tessuto sociale del quartiere: nessuno può vivere da solo».
Parlando a nome della Comunità di Sant’Egidio, Andrea Chiappori ha detto: «Papa Francesco dice che dalle periferie si comprende meglio il mondo e la città. Noi lo sentiamo vero e aggiungerei che, dalle periferie, comprendiamo meglio anche noi stessi».
Nelle otto stanze – arredate con il sostegno delle Ferrovie dello Stato – e nel magnifico giardino si incontreranno persone molto differenti: ci saranno i bambini e i ragazzi del quartiere – ecuadoriani, maghrebini, italiani, albanesi – raccolti nella Scuola della Pace dai giovani volontari della Comunità, a loro volta studenti liceali e universitari. Poi il movimento degli Amici, con la “scuola d’arte” e i giovani della scuola di lingua e cultura italiana.

Sant’Egidio – che è presente a Genova dal 1976 – iniziò a operare a Cornigliano trent’anni fa. Era il tempo della “Banda dei Puffi”, ragazzi tra gli undici e i quindici anni che seminavano il terrore nel Ponente cittadino: per loro, e per i loro coetanei, alcuni giovani studenti genovesi crearono la Scuola della Pace, uno spazio alternativo alle logiche della violenza, lontano dalla strada, dalla droga, dallo spettro dell’Aids.
In questi anni Cornigliano è molto cambiata: oggi è un quartiere bello, risanato. Ma ci sono sfide nuove come quella degli anziani, che sono sempre più numerosi, e dell’accoglienza degli immigrati, in particolare rispetto ai giovani che provengono dall’America Latina. Ma soprattutto questa è una zona che aveva una lunga tradizione di battaglie comuni: un’identità forte, radicata. Oggi occorre trovare qualcosa che unisca di nuovo le anime diverse, cercando delle strade per imparare nuovamente a vivere insieme.
E la gente guarda con curiosità e simpatia questa presenza: tanti “vicini di casa” si sono affacciati davanti al cancello aperto in via Gattorno. Alcuni hanno mandato dei fiori e dei piccoli regali. La parrucchiera Patrizia ha aggiunto un bigliettino: «un benvenuto a voi che aiutate tanta gente e, soprattutto, fate ritrovare la dignità».


 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Concluso a Roma il convegno dei rappresentanti delle Comunità di Sant'Egidio dell'Africa e dell'America Latina

IT | EN | ES | DE | FR | CA | NL
17 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

I mediatori interculturali sono ponti a due sensi: aiutano gli immigrati ma anche le istituzioni italiane

IT | HU
16 Marzo 2017
GENOVA, ITALIA

Anziani, senza casa: ma tutto può cambiare! Succede a Genova

15 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Immigrazione, Sant’Egidio inaugura con il ministro Fedeli due corsi universitari per mediatori interculturali

10 Marzo 2017

La sfida dei prossimi anni? Scoprire il valore della vecchiaia

9 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Donne anziane e immigrate, ieri in festa per affermare i diritti di #tutteledonne

tutte le news
• STAMPA
11 Marzo 2017
La Repubblica - Ed. Genova

Raddoppiati i bambini tra i nuovi poveri

10 Marzo 2017
Notizie Italia News

Reinventare la vecchiaia

10 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: La sfida dei prossimi anni? Non considerare i vecchi sopravvissuti residuali

8 Marzo 2017
ASCA

Comunità di Sant’Egidio celebra 8 marzo con anziane e immigrate

8 Marzo 2017
La Repubblica - Ed. Roma

Roma, Lidia e Pauline, storie di donne e di battaglie

7 Marzo 2017
Avvenire

Sabrina, la luce dei disabili (spenta dal suo papà)

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
25 Marzo 2017 | ROMA, ITALIA

Stage di formazione su catechesi e disabilità: ''Le abilità che includono''

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Dove Napoli 2015

Comunità di Sant'Egidio: Brochure Viva gli Anziani

Analisi dei risultati e dei costi del programma "Viva gli Anziani"

Dati sull'inserimento lavorativo dei disabili

Sant'Egidio, disabilità e mondo del lavoro: dalla Trattoria degli Amici al corso di formazione Valgo Anch'io

tutti i documenti
• LIBRI

La Chiesa dei poveri





Francesco Mondadori
tutti i libri

FOTO

234 visite

207 visite

201 visite

83 visite

49 visite
tutta i media correlati
APPROFONDIMENTI