Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
26 Agosto 2001

Matola (Mozambico) - Liberati 12 prigionieri

 
versione stampabile

Dodici giovani detenuti potranno tornare in libertà perchè è stata pagata la
piccola somma necessaria per la loro scarcerazione, grazie all'intervento
della Comunità, nell'ambito della campagna "
Liberare i prigionieri"

"Una giornata davvero speciale!"

Oggi è stata una giornata bellissima: Leonardo, Domingo, Ginao, Carlos Mariano, Eusebio, Gilberto, Joaquim,Carlos, Amadeu, Fanequisso, Marcos Antonio, Jorge e Zaqueu,detenuti nel carcere di Matola per piccoli reati, hanno ricevuto la notizia che molto presto potranno uscire dal carcere.
Infatti, abbiamo pagato per loro le cinquantamila lire che potranno ridargli la libertà: tanto costa la loro vita! 

Sono quasi tutti ragazzi molto giovani, in carcere da due o tre anni. Con il nostro piccolo contributo, ne potranno riscattare altrettanti di detenzione.
Tutti hanno accolto la notizia con grande stupore: molti di loro avevano le lacrime agli occhi e non riuscivano a parlare. Sembrava impossibile che qualcuno si fosse ricordato di loro. Anche perché molti di loro sono stati abbandonati dalle loro stesse famiglie. 

Leonardo, il primo a cui abbiamo dato la notizia, ci ha detto:” Ho creduto nell’aiuto di Dio anche quando era difficile farlo. Quello che mi sta accadendo ora è un segno”.
“Anche noi crediamo che il Signore ascolta l’invocazione di chi è nella sofferenza e siamo qui per questo”, gli abbiamo risposto.

Il clima era di grande commozione da entrambe le parti. La notizia della liberazione era talmente inaspettata e sorprendente, che alcuni hanno pensato di dover “ricambiare” mettendosi al nostro servizio. Come Domingo il quale, dopo aver saputo di essere prossimo a tornare a casa, ci ha detto:”D’ora in avanti restiamo legati a voi, vero? Quando esco sono al vostro servizio”. 
Non è stato facile spiegargli che erano liberi e non avevano nessun obbligo nei confronti della Comunità. Abbiamo chiesto loro soltanto di essere buoni con chi incontreranno fuori dal carcere. 

E’ un altro il legame che si è instaurato con loro e sarà certamente duraturo. I loro volti, i loro nomi, resteranno impressi nel nostro cuore, a lungo.
Dopo di ciò Domingo, per festeggiare, ha indossato il vestito più bello che aveva e ha iniziato a sorridere. Alla fine, tutti sono riusciti ad esprimere con il sorriso e con i gesti la loro gioia.
Alcuni di loro, infatti, non conoscevano il portoghese, parlano solo il Ronga e lo Shangana. Qualcuno ci ha aiutato a spiegare loro quello che stava succedendo.
“Canimambo!” - cioè ”Grazie!” - ha risposto Zaqueu. Anche noi, insieme con lui, ripetiamo: “Canimambo”.

Leonardo Palombi


 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Concluso a Roma il convegno dei rappresentanti delle Comunità di Sant'Egidio dell'Africa e dell'America Latina

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
9 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

Cibo e rose nel carcere femminile di Ndlavela in Mozambico, dove la povertà è fatta anche di abbandono

IT | ES | DE | PT
2 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

A Maputo si firma un accordo di collaborazione tra il programma DREAM e l’ambasciata giapponese per la salute delle donne

IT | FR
21 Febbraio 2017
EL SALVADOR

25 anni di pace in Salvador: Sant'Egidio li festeggia inviando aiuti umanitari ai detenuti

IT | ES | DE | FR | PT | NL | RU
21 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Vi ricordate Moise e Samuel, bambini di strada che avevano ottenuto un diploma? Eccoli qua al lavoro!!

IT | ES | DE | FR | PT
8 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Giornata contro la tratta: la storia Moise e Samuel, dalla condizione di "invisibili" a un diploma professionale

IT | ES | DE | FR | PT | RU
tutte le news
• STAMPA
18 Marzo 2017
Radio Vaticana

Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa

17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare

4 Gennaio 2017
ANSA med

A Napoli presepe dei detenuti dedicato a viaggio migranti

26 Dicembre 2016
Ristretti Orizzonti

Genova: i cenoni in trasferta di Sant'Egidio, festa con migranti e detenuti

1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

24 Novembre 2016
Radio Vaticana

Sant'Egidio presenta riforme per umanizzazione delle carceri

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Impagliazzo Marco

Marco Impagliazzo: Afrique: terre d’opportunités

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

150 visite

159 visite

162 visite

164 visite

157 visite
tutta i media correlati