Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
SET
27
27 Settembre 2011 | RAVENNA, ITALIA

A settant’anni dalla strage nazista di Babij Jar, in Ucraina, la Comunità di Sant'Egidio ne fa memoria con l'Unione delle organizzazioni religiose ebraiche. Dom Učitelja, ul. Vladimirskaja, 57 ore 10.00

 
versione stampabile

Comunità di Sant’Egidio
Unione delle organizzazioni religiose ebraiche d’Ucraina
Ministero della cultura e del turismo d’Ucraina

 

 

  Non c’è futuro senza memoria
A settant’anni dalla strage di Babij Jar
Dom Učitelja, ul. Vladimirskaja, 57
27 settembre 2011, ore 10.00
La Comunità di Sant’Egidio (www.santegidio.org) e l’Unione delle organizzazioni religiose ebraiche d’Ucraina, con il patrocinio del Ministero della cultura e del turismo d’Ucraina, invitano al convegno pubblico dal titolo Non c’è futuro senza memoria. A settantanni dalla strage di BabijJar, per il settantesimo anniversario dell’eccidio compiuto dai nazisti nel 1941.
Tra il 29 e il 30 settembre 1941 furono uccisi e gettati in un grande precipizio situato nei pressi di Kiev 33.771 ebrei, in gran parte donne, bambini, anziani. Oltre agli ebrei furono uccisi anche zingari, russi, ucraini.
 

Che cosa significa Babij Jar per l’identità e la mentalità dell’odierna
generazione di kieviani: una storia lontana? una tragedia «ebraica»? una memoria «estranea»? Parlare di Babij Jar come di un dolore che unisce la coscienza di tutti i kieviani è una tradizione che aiuta non solo a conservare la memoria di un evento storico della Kiev del XX secolo, ma anche a farlo diventare una idea basilare per la costruzione della Kiev del XXI secolo, in cui nessuna comunità nazionale non sarà esclusa dalla vita e dal destino comune di tutta la città.   

 

Facendo memoria degli eventi tragici avvenuti a Kiev settant’anni fa e nella consapevolezza della responsabilità di ogni generazione per la memoria del passato, il convegno sarà l’occasione per una riflessione sulla questione di Babij Jar a livello scientifico, culturale, educativo, insomma a un livello ampiamente pubblico. Il convegno sarà luogo di discussione aperta e di dialogo, al quale sono invitati i più autorevoli studiosi ed esperti d’Ucraina, ciò che offre la possibilità di considerare la questione di Babij Jar nel contesto dei valori dell’umanità, strettamente connessi con le questioni dell’intolleranza nazionale e/o religiosa, della xenofobia e del razzismo, che ogni giorno di più acquistano sempre più attualità nell’odierna società ucraina.
Al convegno interverranno tra gli altri: Yaakov dov Bleich, Rabbino capo di Kiev e d’Ucraina; prof. Adriano Roccucci (Università Roma Tre); Timofej Kochan, viceministro della cultura e del turismo; l’accademico Miroslav Popovič; Anatolij Podol’skij, direttore del Centro ucraino di studio della storia della Shoah; Boris Zabarko, presidente dell’Associazione panucraina degli ebrei ex prigionieri dei lager e dei ghetti. 
 
Ufficio stampa: Jurij Li-fan-se, tel.: 38 067 502 85 89                                                   tel./fax   38 044 278 12 81, e-mail: [email protected]

 Programma 

 
I sessione: La memoria di Babij Jar
·        Successe settant’anni fa… - Yaakov dov Bleich, Rabbino capo di Kiev e d’Ucraina
·        Memoria e futuro – Adriano Roccucci, Università Roma Tre, Segretario Generale della Comunità di Sant’Egidio
·        Babij Jar: perché continuare a ricordare – Timofey Kochan, Viceministro della cultura e del turismo
·        Babij Jar: una pagina decisiva della storia di Kiev – Miroslav Popovič, Accademico, Direttore dell’Istituto di Filosofia, Copresidente del comitato per Babyj Jar
·        Babij Jar e la shoah in Ucraina – Anatolii Podolskyi, Direttore del Centro per lo studio della storia della Shoah in Ucraina
 
h. 13.00
 
II sessione: Per un futuro senza discriminazione e violenza
·        L'umanità nell'abisso della Shoah  –  Zhanna Kovba, storica
·        Aleksandr e Aleksej Glagolev: cristiani amici degli ebrei  – Konstantin Sigov, Direttore del centro di studi umanistici europei dell’Università nazionale « Kievo-Mogilanskaja-Akademija»
·        Memoria e storia per un futuro umano – Boris Zabarko, presidente dell’associazione panucraina degli ebrei ex prigionieri dei lager e dei ghetti
·        Giovani per un mondo senza violenza – Daniil Polovyi, “Amici della Comunità di Sant’Egidio” di Kiev

 LEGGI ANCHE
• NEWS
19 Settembre 2016
ASSISI, ITALIA

Non c’è futuro senza memoria: il Rabbino Lau, testimone della Shoah, incontra i giovani

IT | EN | ES | FR | NL
12 Settembre 2016
ANVERSA, BELGIO

Ad Antwerpen una marcia di giovani e nuovi europei per non dimenticare le vittime della Shoah

IT | ES | DE | NL
28 Maggio 2016
KIEV, UCRAINA

La musica parla di pace a Kiev, con i giovani musicisti del concorso Play Music Stop Violence

IT | ES | DE | PT | CA | HU
11 Maggio 2016
PÉCS, UNGHERIA

Ungheria: la marcia di Sant'Egidio e della comunità ebraica di Pécs per non dimenticare le vittime della Shoah

IT | ES | DE | PT | CA | RU | HU
26 Aprile 2016
KIEV, UCRAINA

Preghiera ecumenica per la pace nella chiesa di Sant'Alessandro a Kiev

IT | ES | DE | PT | RU | UK
24 Aprile 2016
KIEV, UCRAINA

Convegno della Comunità di Sant'Egidio a Kiev nel giorno dedicato dal papa alla colletta per l'Ucraina

IT | ES | DE | FR | PT | RU | UK
tutte le news
• STAMPA
15 Aprile 2016
Sette: Magazine del Corriere della Sera

La paura della guerra può avvicinare le fedi

12 Febbraio 2016
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Segni dei tempi della Memoria

28 Gennaio 2016
Corriere della Sera - Ed. Milano

Nonna Segre ai giovani «Il coraggio di raccontare i viaggi della morte»

28 Gennaio 2016
il Cittadino

Kovalenko a Genova : «Unità come muro contro il male»

27 Gennaio 2016
Il Tirreno

«Alt all'odio, io musulmana amica di una donna ebrea»

26 Gennaio 2016
Gazzetta del Sud

Dalla memoria della Shoa al sogno della pace globale

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Per un mondo senza razzismo – per un mondo senza violenza

Comunità di Sant'Egidio

APPELLO FINALE - Pellegrinaggio ad Auschwitz-Birkenau

Leone Paserman

NON C'È FUTURO SENZA MEMORIA - Intervento di Leone Pasermann, Presidente della Comunità ebraica di Roma

Toaff Elio

NON C'È FUTURO SENZA MEMORIA - Saluto finale di Elio Toaff, Rabbino capo di Roma

Zuccari Alessandro

NON C'È FUTURO SENZA MEMORIA - Intervento di apertura di Alessandro Zuccari, Comunità di Sant'Egidio

Toaff Elio

NON C'È FUTURO SENZA MEMORIA - Intervento di Elio Toaff, Rabbino capo di Roma

tutti i documenti
• LIBRI

Milano, 30 gennaio 1944





Guerini e Associati

Trialoog





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri

VIDEO FOTO
6:36
Giornata della memoria: non dimentichiamo la Shoah

533 visite

503 visite

505 visite

593 visite

502 visite
tutta i media correlati