Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
22 Agosto 2012 | MOZAMBICO

Storie di solidarietà

Da Sant'Egidio una nuova casa per Mario e Laina

I due anziani erano stati accusati di stregoneria e la loro abitazione data alle fiamme

 
versione stampabile
La consegna delle chiavi
Il momento della consegna delle chiavi a Mario e Laina

Mario e Laina sono due anziani di Mangunde, una vasta zona rurale del Mozambico situata nel distretto di Chibabava nel sud della provincia di Sofala, isolata e pesantemente colpita dalla siccitá. La maggioranza della popolazione vive senza acqua, senza energia elettrica e con poco cibo.

Qui la vita non é facile per nessuno, in particolare per gli anziani che spesso hanno perso i loro familiari e non hanno la possibilitá di sostentarsi da soli. Inoltre sono vittime di un radicato pregiudizio  per il quale sono accusati di essere stregoni e di vivere piú a lungo “rubando” la vita a chi é piú giovane.

I due anziani abitavano con il nipotino Mario di 7 anni, che aveva perso i genitori qualche tempo prima. Il 16 aprile 2012 la loro piccola casa é stata completamente distrutta da un incendio. E’ stato l’ultimo atto di una vicenda terribile che ha visto coinvolti i due anziani che erano giá stati ripetutamente insultati e minacciati perché accusati di stregoneria dai giovani fratelli del marito della figlia rimasta vedova.

Il taglio del nastroDopo l’incendio, queste persone erano state identificate e il processo a loro carico si era concluso con un’assoluzione completa e non era stato previsto alcun tipo di indennizzo a favore dell’anziana coppia. Avevano perso tutto e la loro vita sembrava finita ma i due anziani non sono rimasti soli di fronte a questa emergenza. Infatti le Comunità Dream di Beira e di Mangunde, da diverso tempo, periodicamente fanno visita a molti anziani del villaggio, portando generi alimentari, aiuti, amicizia e conforto e si impegnano per abbattere il muro di isolamento e pregiudizi che li circonda.

Dopo essere venuti a conoscenza della vicenda, gli attivisti hanno subito portato a Mario e Laina cibo, acqua e materiale scolastico per il nipote. Poi, vista la gravitá del fatto e il forte legame con gli anziani della zona, la Comunitá ha deciso di impegnarsi nella ricostruzione dell’abitazione e sabato 11 agosto ha avuto luogo la cerimonia di inaugurazione della nuova casa.

La casa di Mario dopo l'incendio
La casa di Mario e Laina distrutta dall'incendio

E’ stato un giorno di grande festa per tutti. Alla cerimonia erano presenti tutte le autoritá del villaggio, la Comunitá Dream di Mangunde, una delegazione della Comunitá Dream di Beira e tanti abitanti di Mangunde che hanno voluto testimoniare la loro amicizia e vicinanza con la loro presenza.

Tutte le autoritá presenti hanno voluto portare un saluto esprimendo il loro ringraziamento alla Comunitá di Sant’Egidio per l’opera compiuta e per l’amicizia fedele di questi lunghi anni e in particolare il figlio del Regolo del villaggio, il Sig. Marceta Macacho Dlhakama che a nome del padre ha detto: “Ringrazio la Comunitá di Sant’Egidio per il gesto compiuto e soprattutto il fondatore, il Professor Andrea Riccardi, noi lo conosciamo, lui non ci conosce personalmente, ma apparteniamo alla stessa famiglia, sempre si ricorda di noi, dei bambini, dei giovani, dei malati, degli anziani e di tutto il Mozambico. Infine vorrei fare un appello ai giovani di Mangunde affinché abbandonino la sete di vendetta e la smettano di accusare gli anziani di stregoneria, perché anche loro saranno anziani un giorno e nessuno vorrebbe che gli accadesse quanto é successo a questi due anziani. Grazie”.

Il discorso di Elchinia, della Comunità di Sant'Egidio
Il discorso di Elchinia, della Comunità
di Sant'Egidio

Hanno poi sottolineato come la ricostruzione della casa non sia solo un dono per Mario e Laina ma anche per tutto il villaggio perché costituisce un ulteriore passo della Comunitá di Sant’Egidio affinché il pregiudizio nei confronti degli anziani sia abbattuto e perché aiuta ciascuno a capire l’importanza della solidarietá.

Subito dopo é intervenuta Elchinia, attivista della Comunitá Dream di Beira, sottolineando come la ricostruzione della casa sia un segno dell’amore della Comunitá di Sant’Egidio nei confronti di chi é povero e debole e del forte legame tra la Comunitá di Sant’Egidio e il Mozambico sin dai tempi dell’impegno che ha portato, 20 anni fa’, il 4 ottobre 1992, all’accordo di pace tra Frelimo e Renamo, firmato proprio a Roma nella sede della Comunitá.

Elchinia ha poi spiegato che “la ricostruzione della casa significa ricostruire una vita migliore per i nostri amici Mario e Laina e significa anche ricostruire sensibilitá e affetto nei confronti di tutti gli anziani. Questa casa é un segnale di vita e di futuro per tutti noi che oggi siamo qui. Tutto il Mozambico, soprattutto le giovani generazioni hanno bisogno di un futuro di pace e di imparare  il rispetto e l’amore per chi é piú debole.....Questa casa costruita in modo cosí stabile é come quella menzionata nel Vangelo che non é costruita sulla sabbia , ma sulla roccia. Questa roccia é l’amore, l’amore della Comunitá per gli anziani, per Mangunde e per tutto il Mozambico che é come questa casa, forte, solido e non verrá mai meno”.
Mario apre la nuova casaLa cerimonia si é conclusa tra gli applausi gioiosi di tutti con il taglio del nastro e la consegna delle chiavi a Mario e Laina.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
9 Dicembre 2016
OSTIA, ITALIA

Artisti disabili danno forma e parole alla forza e alla fragilità degli anziani. In mostra a Ostia

7 Dicembre 2016
LONDRA, REGNO UNITO

A Londra c'è una tavola apparecchiata per i poveri, si chiama ''Our Cup of Tea''. Il video della BBC

IT | EN | DE | FR | PT | HU
3 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

3 dicembre, Giornata Mondiale delle Persone con Disabilità: Sant'Egidio inaugura la mostra ''La forza degli anni''

IT | DE | HU
1 Dicembre 2016

1 dicembre, Giornata Mondiale contro l'AIDS 2016. Per il futuro dell'Africa

IT | DE | FR | HU
23 Novembre 2016
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Floribert, giovane martire della corruzione: aperta ufficialmente la causa di beatificazione dal vescovo a Goma

IT | ES | DE | FR | PT | HU
21 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Pace in Centrafrica: i leader religiosi di Bangui a Sant'Egidio rilanciano la piattaforma per la riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT | CA
tutte le news
• STAMPA
5 Dicembre 2016
Corriere della Sera

La chiave sotto una campana di vetro. Misteriose opere di artisti disabili

1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

11 Novembre 2016
Radio Vaticana

Aids in Africa: premiato progetto Dream di Sant'Egidio

10 Novembre 2016
Vatican Insider

Aids, il Premio “Antonio Feltrinelli” dell’Accademia dei Lincei al programma DREAM di S.Egidio

6 Novembre 2016
Würzburger katholisches Sonntagsblatt

Von Gott berührt

31 Ottobre 2016
La Nazione

Giubileo degli anziani e festa di Sant'Abramo in Santissima Annunziata a Firenze

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

Intervento di Irma, anziana romana, durante la visita di papa Francesco a Sant'Egidio

Programma della Campagna della Cortesia verso gli anziani "Vive les Ainés"

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

tutti i documenti
• LIBRI

La fuerza de los años





Ediciones Sígueme

Le città vogliono vivere





Giuliano Ladolfi Editore
tutti i libri

FOTO

146 visite

155 visite

156 visite

158 visite

152 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri