Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
8 Marzo 2013

Mai più invisibili: Volti e storie

Il programma Bravo! della Comunità di Sant'Egidio: identità legale e protezione a donne e bambini in Africa.

 
versione stampabile

BRAVO! il programma di Sant'Egidio per la registrazione delle nascite promuove i diritti dei bambini e delle donne.
Lavorando per dare identità legale e protezione a più di tre milioni di bambini in Africa, ci siamo resi conto che molto spesso anche le loro mamme non avevano nessun documento.

Madri, donne invisibili, hanno ottenuto insieme ai loro figli il certificato di nascita e quindi il diritto all'esercizio dei diritti civili. BRAVO!  ha fatto così uscire dall’invisibilità anche migliaia di donne.

Ecco alcuni volti e storie di donne che grazie al certificato di nascita hanno potuto realizzare i loro sogni.

Maria O. di Baskui, in Burkina Faso, è forse la più anziana a cui Bravo! Ha restituito l'identità. Nata nel 1928, ha ritirato l'anno scorso il suo certificato di nascita! A riprova che non si è mai troppo anziane per desiderare di far parte pienamente della società. VAI ALLA NEWS

La campagna in Burkina Faso, ha garantito la registrazione gratuita delle nascite e quindi un documento di identità a 3 milioni e mezzo di burkinabè. Di questi, più del 60 per cento erano bambini. Nel restante 40% di adulti, la grande maggioranza donne.
La registrazione tardiva, infatti, comporta una procedura lunga e costosa e spesso solo gli uomini fanno questo “investimento”, magari per ottenere la patente di guida o la licenza di commercio, e la famiglia decide di lasciare senza documenti le donne e i bambini.

Grazie all’impegno di BRAVO! è stato possibile dare a molte donne i loro documenti d’identità, così da metterle in condizione di avere un lavoro regolare, votare alle elezioni o magari ricominciare a studiare. La battaglia per i diritti delle donne ha coinvolto il Governo del Burkina Faso anche in una specifica campagna per favorire la registrazione delle donne sposate, che incontravano maggiori difficoltà nel processo di registrazione.

Mozambico Uganda
Albertina ha 17 anni. Vive a Nahipa, nel distretto di Mecuburi in Mozambico. Senza certificato di nascita, pur avendo frequentato le scuole elementari, con un certo successo, non aveva potuto ritirare il diploma e proseguire negli studi. Ora è di nuovo iscritta a scuola. 

Anne è la madre di Francis e John. Sono di Moyo, in Uganda, dove fino a pochi anni fa infuriava la guerra. I bambini, nati durante gli scontri, non erano stati registrati all'anagrafe, coem del resto la madre. La pace inizia anche dall'affermazione dei diritti. Grazie Anna! 

In questi anni abbiamo incontrato tante donne che ringraziamo per il loro coraggio. È anche grazie a loro se abbiamo potuto registrare migliaia di bambini, che loro hanno accompagnato in viaggi spesso lunghi per arrivare nei villaggi in cui effettuavamo le registrazioni. L’impegno di queste donne e la loro comprensione dell’importanza dei documenti d’identità per i loro figli ci fanno credere che vinceremo la battaglia di dare ad ogni bambino un nome, perché abbiamo delle alleate molto motivate: le loro mamme!

 

 

 

 

 

 

 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
1 Dicembre 2016

1 dicembre, Giornata Mondiale contro l'AIDS 2016. Per il futuro dell'Africa

IT | DE | FR | HU
23 Novembre 2016
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Floribert, giovane martire della corruzione: aperta ufficialmente la causa di beatificazione dal vescovo a Goma

IT | ES | DE | FR | PT | HU
21 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Pace in Centrafrica: i leader religiosi di Bangui a Sant'Egidio rilanciano la piattaforma per la riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT | CA
19 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Centrafrica: incontro lunedì a Sant’Egidio. Dissociare le religioni dalla guerra e lanciare un modello di riconciliazione

IT | ES | FR | PT | CA
18 Novembre 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Costa d'Avorio, il pellegrinaggio dei bambini delle bidonvilles di Abidjan al termine del Giubileo

IT | ES | DE
17 Novembre 2016
BENIN

In Benin, verso la conclusione del Giubileo della Misericordia con poveri e lebbrosi

IT | ES | DE
tutte le news
• STAMPA
1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

11 Novembre 2016
Radio Vaticana

Aids in Africa: premiato progetto Dream di Sant'Egidio

10 Novembre 2016
Vatican Insider

Aids, il Premio “Antonio Feltrinelli” dell’Accademia dei Lincei al programma DREAM di S.Egidio

20 Settembre 2016
L'Eco di Bergamo

Il grido di dolore dell'Africa: «Aiuti ma anche pari dignità»

19 Settembre 2016
Notizie Italia News

Vivere insieme tra religioni diverse: la speranza viene dal cuore dell’Africa

6 Settembre 2016
Roma sette

In un libro la vita delle Saveriane italiane uccise in Burundi

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

1348 visite

1366 visite

1323 visite

1333 visite

1258 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri