Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - i più giovani - programm...gratuita - monrovia...re tanti contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Monrovia (Liberia) - Registrati con il Programma "Bravo!" 200 bambini: è un inizio che fa sperare tanti


 
versione stampabile

Monrovia (Liberia) - Registrati con il Programma Bravo! 200 bambini: è un inizio che fa sperare tanti
16 maggio 2001

Dopo 15 anni di guerra civile, dal 2003 la Liberia sta conoscendo, grazie alla pace riconquistata e al processo democratico in corso, una nuova rinascita, tra mille difficoltà. Una tra le più evidenti è la mancata iscrizione anagrafica di gran parte della popolazione.

Benché sia gratuita fino ai 12 anni, la scarsa sensibilizzazione al problema e le difficoltà legate all’obbligo di presentare la domanda unicamente nella capitale, Monrovia, rende la registrazione una pratica molto rara, con gravi conseguenze sulle condizioni di vita dei minori.

E’ ad esempio frequente che le famiglie dei villaggi mandino i propri figli nelle città presso conoscenti nella speranza di un accesso agli studi, mentre invece troppo spesso i bambini vengono costretti a svolgere lavori domestici, nei mercati o addirittura nelle miniere, e assai raramente sono riportati alle famiglie. Diversi di loro diventano bambini di strada, di cui non si conosce l’identità e la provenienza. Il certificato di nascita costituisce una grande protezione.

Le Comunità di Sant’Egidio della Liberia hanno avviato la registrazione dei bambini che frequentano le Scuole della Pace e di altri minori in difficoltà seguendo il modello già sperimentato dalla campagna Bravo! (Birth Registration for All Versus Oblivion), portata avanti con successo nel vicino Burkina Faso.

Nei giorni scorsi si è conclusa la prima fase della campagna, che ha visto la registrazione di 200 bambini di Monrovia e dei villaggi dell’Est del Paese. Un piccolo inizio, ma costituisce un messaggio di speranza per migliaia di minori che attendono di essere iscritti all’anagrafe, e che è stato ripreso dai giornali e dalle radio e tv locali.

Lunedì 25 aprile c’è stata la cerimonia di consegna dei certificati di nascita alle famiglie dei bambini, accompagnata da una grande festa.

 

 

  

   


 

Sostieni Bravo! con una donazione

Scrivi a BRAVO!

Segreteria del programma BRAVO!

Tel +39 06 89922406

Scrivi a BRAVO!

MEDIAGALLERY

"Sostieni il programma BRAVO!" Uno spot con Christian De Sica


 

NEWS CORRELATE
20 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Concluso a Roma il convegno dei rappresentanti delle Comunità di Sant'Egidio dell'Africa e dell'America Latina

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
9 Marzo 2017
BURKINA FASO

Marius vive in Burkina Faso, ha sette anni e vuole andare a scuola. Ma serve il certificato di nascita....


...per questo nel villaggio è arrivato il programma BRAVO
IT | ES | DE | FR | NL | HU
9 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

Cibo e rose nel carcere femminile di Ndlavela in Mozambico, dove la povertà è fatta anche di abbandono

IT | ES | DE | PT
21 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Vi ricordate Moise e Samuel, bambini di strada che avevano ottenuto un diploma? Eccoli qua al lavoro!!

IT | ES | DE | FR | PT
8 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
Giornata di preghiera e riflessione contro la tratta degli esseri umani

Giornata contro la tratta: la storia Moise e Samuel, dalla condizione di "invisibili" a un diploma professionale

IT | ES | DE | FR | PT | RU
3 Febbraio 2017
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Lettera da Goma, in Congo: Siamo diventati i portavoce degli anziani abbandonati nella periferia della città

IT | EN | ES | DE | FR
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
18 Marzo 2017
Radio Vaticana
Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa
17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera
Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare
8 Febbraio 2017
Avvenire
La Giornata. Il Papa: ascoltiamo il grido dei bimbi schiavi. Basta con l'indifferenza
7 Febbraio 2017
FarodiRoma
Tratta degli esseri umani. Sant’Egidio: privilegiare i milioni di minori invisibili
1 Dicembre 2016
Zenit
Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

1378 visite

1323 visite

1309 visite

1227 visite

1527 visite
tutta i media correlati