Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
14 Agosto 2006

Estate di solidarietà in Albania: le scuole della pace, la campagna di educazione sanitaria, gli ambulatori di fisioterapia

 
versione stampabile

Per tanti bambini albanesi, soprattutto nei villaggi di montagna, l’estate non rappresenta un momento di svago, o di vacanza: bisogna aiutare la famiglia nella custodia degli animali e nei lavori dei campi.

Per questo, la Scuola della Pace è un appuntamento tanto atteso. Sono queste le vere vacanze, in cui si possono rivedere gli amici che vengono da lontano, giocare, stare insieme, fare festa.

Anche quest’anno, quindi, oltre trecento giovani (e non) da varie città dell’Europa hanno dato vita alle Scuole della Pace, a Tirana, Lezhe, Scutari e Puka e in vari villaggi del nord, come Malecaj e Barbulloj. Nomi ormai familiari a chi, da alcuni anni, segue le cronache delle nostre Estati di solidarietà.

Il tema centrale delle attività per i bambini è stato l’amicizia. Un’amicizia che si può vivere con tutti senza distinzioni (perché anche in Albania, come in tanti altri posti del mondo, i bambini vivono gli stessi pregiudizi degli adulti verso chi a loro sembra diverso).

Un apprendimento non teorico, ma fatto di vita insieme, e poi di una offerta di amicizia a tutti. Per questo, in ogni luogo dove si è svolta la Scuola della Pace è stata anche organizzata una grande festa di piazza, aperta a tutti. Un’occasione per incontrare tanti e per spiegare a tutti il lavoro della settimana, anche con dei gesti pubblici, ripresi dalla stampa e dalla televisione locale. A Lezhe, per esempio, durante la festa sono state raccolte tante firme contro il razzismo. A Puka, una città del nord dell’Albania, non lontano dal confine con il Kosovo, (con una popolazione per circa l’80% musulmana il restante 20% è cristiana), la Scuola della Pace ha coinvolto circa 150 bambini e una ventina di giovani che sono venuti ad aiutare. La festa finale, davanti al Palazzo della Cultura, ha attirato centinaia di persone anche dai villaggi attorno.

A Elbasan, l’11 agosto, è arrivato in piazza un “mago” , attirando anche qui una certa folla. Tutti hanno aderito a una raccolta di firme contro l’utilizzo dei “bambini soldato” nei conflitti

 “I colori della vita” una campagna di educazione sanitaria

Ma Scuola della pace vuol dire anche comunicare una cultura della vita. Per questo è stata svolta una vera e propria campagna di educazione sanitaria, centrata in particolare sull’alimentazione, dal titolo “I colori della vita”.

Infatti, una lunga e attenta osservazione delle abitudini alimentari dei bambini ha evidenziato una carenza di frutta e verdura nell’alimentazione quotidiana. I bambini hanno quindi preparato delle piccole mostre che sono state esposte nelle feste e sono così divenuti per un giorno esperti di educazione sanitaria.

Gli ambulatori di Lezhe e Tirana

Anche quest'anno alcuni fisioterapisti sono stati presenti nell’Ambulatorio di Riabilitazione neuromotoria per l’età evolutiva “B. Cicconi” di Lezhe e nell’Ambulatorio di fisioterapia del Reparto Pediatria dell’Ospedale Universitario di Tirana.

Alcuni bambini sono seguiti da anni. Ed è una gioia per gli amici italiani vedere i loro progressi, e verificare come a volte l'intelligenza che nasce dall'amore e dalla cura sia la medicina migliore per molti di loro. 

Tanti volti, tante storie: i fisioterapisti sanno che, oltre alla terapia fisica, è la loro presenza che dà speranza, incoraggia i genitori, che spesso devono affrontare, oltre alle difficoltà legate alla malattia dei figli, anche quelle logistiche. C'è chi abita in villaggi dove è difficile anche muoversi con la sedia a rotelle. A meno che un amico non riesca a fare quelle modifiche che la rendono utilizzabile... oppure c'è chi vorrebbe andare a scuola, ma abita in un luogo troppo isolato. Allora, un kit di materiale scolastico può supplire almeno in parte e sostenere la speranza di poter riprendere gli studi.

Tanti bambini hanno bisogno di essere sostenuti nella crescita. Ormai i nostri Ambulatori di fisioterapia sono un centro di riferimento per coloro che hanno bambini in difficoltà.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
29 Agosto 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Con gli occhiali nuovi alla Scuola della Pace di Abidjan

IT | ES | DE | FR | PT | CA
16 Luglio 2016
ROMA, ITALIA

Dopo l'attentato di Nizza, centinaia di Giovani per la Pace a Parigi: Vogliamo ponti non muri #changeyourEurope

IT | ES | DE | FR | CA | RU | HU
8 Luglio 2016
MALAWI

Nel campo profughi di Luwani, dove sono migliaia di mozambicani, arrivano gli aiuti di Sant'Egidio Malawi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
4 Luglio 2016
LIBIA

Aiuti umanitari in Libia dopo l'accordo firmato a Sant'Egidio: consegnato il primo container di medicinali

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | HU
2 Luglio 2016
MONACO, GERMANIA

Vogliamo essere ponti, non muri: comunità e movimenti cristiani a Monaco 'Insieme per l'Europa'

IT | ES | FR
1 Luglio 2016

Il sogno di un'Europa dei padri e dei figli che promuova la società del vivere insieme e la pace

IT | PT | ID
tutte le news
• STAMPA
22 Agosto 2016
La Stampa

Andrea Riccardi: "Pagare per la cittadinanza europea questa è la peggior globalizzazione"

2 Agosto 2016
kath.ch

«Wer willkommen geheissen wird, radikalisiert sich kaum»

4 Luglio 2016
Tagespost

Europa ohne Mauern bauen

3 Luglio 2016
Avvenire

Interventi. «Sì» a un Continente costruttore di ponti

1 Luglio 2016
Vatican Insider

Impagliazzo: “Il sogno di un’Europa dei padri e dei figli che promuova la società del vivere insieme e la pace”

29 Giugno 2016
FarodiRoma

I corridoi umanitari al Parlamento Europeo. L’iniziativa di S. Egidio e della Tavola Valdese

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
2 Luglio 2014

Sant'Egidio nella "task force" per la lotta alla pena di morte istituita dal governo italiano per il semestre europeo

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Non muri ma ponti: il messaggio di Andrea Riccardi al 4° congresso di 'Insieme per l'Europa'

Marco Impagliazzo: Il sogno di un'Europa che promuova la società del vivere insieme e la pace

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Walter Kasper

Laudatio per il prof. Andrea Riccardi in occasione del conferimento del Premio Umanesimo 2016 a Berlino

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Martiri d'Albania (1945-1990)





La Scuola

Trialoog





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri

FOTO

487 visite

310 visite

509 visite

380 visite

514 visite
tutta i media correlati