Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - i più giovani - programm...gratuita - le notiz...e ruanda contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Le notizie di BRAVO!: il programma di iscrizione anagrafica per i bambini in Costa d'Avorio e Ruanda


 
versione stampabile

Il programma BRAVO! in Costa d'Avorio e Ruanda
(gennaio 2009)
 

Prosegue in molti paesi, soprattutto africani, il programma BRAVO! della Comunità di Sant'Egidio che, attraverso l'iscrizione anagrafica, sottrae all'anonimato bambini e ragazzi, per consentire loro un futuro dignitoso, un lavoro, un pieno inserimento sociale.


COSTA D'AVORIO

In Costa d’Avorio solo il 55 per cento della popolazione è iscritto all’anagrafe.
Entro i tre mesi dalla nascita per l’iscrizione si paga solo la marca da bollo, che costa 500 Franchi CFA (l’equivalente di 75 centesimi di Euro). Passato questo periodo, per effettuare la registrazione anagrafica è necessario un giudizio del tribunale, che attesti l’esistenza in vita dell’individuo. Ciò comporta tempi molto più lunghi e una procedura più cara. Il giudizio del tribunale costa infatti 2.500 Franchi CFA (l’equivalente di 3,5 €), che si aggiungono al costo per la marca da bollo.
Molti genitori non conoscono l’importanza della registrazione alla nascita e solo quando i bambini sono cresciuti scoprono che il ritardo nella registrazione comporta costi molto maggiorati e una procedura più complessa. Al momento dell’iscrizione a scuola poi, viene loro richiesto il certificato di nascita del bambino, ma poiché sono in molti a non averlo, spesso è tollerato un ritardo nei termini della consegna. Si può attendere fino al termine dell’ultima classe del ciclo scolastico, quando però deve essere assolutamente consegnato altrimenti non è possibile concludere l’anno e gli studi.
È ciò che è successo alla mamma di E.H. che è analfabeta. Credeva che le pratiche fossero a posto, perché il figlio frequentava regolarmente la scuola da anni. In prossimità dell’esame finale della scuola primaria però, gli insegnanti hanno detto a E.H. che non avrebbe potuto sostenere la prova per passare al liceo, perché non aveva consegnato il certificato di nascita. Informate dell’accaduto, le persone della Comunità di Sant’Egidio hanno cercato di iscriverlo all’anagrafe in tempo per sostenere l’esame, ma i tempi del procedimento sono lunghi, e E.H. ha perso un anno.
Quest’anno si potrà però iscrivere al liceo, perché insieme ad un bambino di 12 anni, due di otto e tre di meno di un anno, è l’ultimo iscritto all’anagrafe nel 2008 all’interno del programma BRAVO! in Costa d’Avorio.


RUANDA

Il Ruanda sta procedendo ad alcune modifiche della registrazione allo stato civile. È in corso il processo di informatizzazione di tutti i dati che consentirà, tra l’altro, di fornire ogni cittadino di una carta d’identità elettronica.
Sono state abolite le prescrizioni precedentemente in vigore, che prevedevano una tassa per la registrazione tardiva delle nascite. Per ogni mese di ritardo si dovevano infatti versare 500 Franchi Ruandesi (l’equivalente di 80 centesimi di Euro).
In questa fase transitoria, il governo sta favorendo la registrazione anagrafica dell’intera popolazione residente in Ruanda ed ha per questo reso gratuita anche l’iscrizione tardiva.
La Comunità di Sant’Egidio, nell’ambito del programma BRAVO!, ha fatto opera d’informazione tra le famiglie, per favorire l’inserimento del maggior numero possibile di minori nelle liste della popolazione registrata e ha aiutato i bambini orfani nell’adempimento delle procedure. In questo modo 96 bambini hanno finalmente ottenuto una identità legale. 

Sostieni Bravo! con una donazione

Scrivi a BRAVO!

Segreteria del programma BRAVO!

Tel +39 06 89922406

Scrivi a BRAVO!

"Sostieni il programma BRAVO!" Uno spot con Christian De Sica


 

NEWS CORRELATE
20 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Concluso a Roma il convegno dei rappresentanti delle Comunità di Sant'Egidio dell'Africa e dell'America Latina

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
9 Marzo 2017
BURKINA FASO

Marius vive in Burkina Faso, ha sette anni e vuole andare a scuola. Ma serve il certificato di nascita....


...per questo nel villaggio è arrivato il programma BRAVO
IT | ES | DE | FR | NL | HU
9 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

Cibo e rose nel carcere femminile di Ndlavela in Mozambico, dove la povertà è fatta anche di abbandono

IT | ES | DE | PT
21 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Vi ricordate Moise e Samuel, bambini di strada che avevano ottenuto un diploma? Eccoli qua al lavoro!!

IT | ES | DE | FR | PT
8 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
Giornata di preghiera e riflessione contro la tratta degli esseri umani

Giornata contro la tratta: la storia Moise e Samuel, dalla condizione di "invisibili" a un diploma professionale

IT | ES | DE | FR | PT | RU
3 Febbraio 2017
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Lettera da Goma, in Congo: Siamo diventati i portavoce degli anziani abbandonati nella periferia della città

IT | EN | ES | DE | FR
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
18 Marzo 2017
Radio Vaticana
Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa
17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera
Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare
8 Febbraio 2017
Avvenire
La Giornata. Il Papa: ascoltiamo il grido dei bimbi schiavi. Basta con l'indifferenza
7 Febbraio 2017
FarodiRoma
Tratta degli esseri umani. Sant’Egidio: privilegiare i milioni di minori invisibili
1 Dicembre 2016
Zenit
Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

1361 visite

1390 visite

1405 visite

1356 visite

1378 visite
tutta i media correlati