Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
30 Settembre 2014 | ARBIL, IRAQ

Famiglie di profughi cristiani iracheni trovano casa grazie agli aiuti di Sant'Egidio

Il progetto, realizzato con l'arcidiocesi caldea di Mosul, permetterà alle famiglie fuggite dalla piana di Ninive di trascorrere l'inverno al riparo e mandare i bambini a scuola

 
versione stampabile

Sono circa 60.000 i rifugiati cristiani in Kurdistan, la maggior parte dei quali a Erbil, capitale del Kurdistan nel Nord dell’Iraq. Anche l'arcivescovo caldeo mons. Emil Nona, ha dovuto abbandonare Mosul, in seguito all’occupazione della città da parte dei gruppi fondamentalisti ed oggi è a Erbil da dove coordina gli aiuti per la sua comunità colpita dalla persecuzione.

Mons. Nona è il successore di mons. Paulos Faraj Raho, rapito e poi morto in prigionia nel 2008, la cui tonaca è custodita dalla Comunità nella Basilica di San Bartolomeo all’Isola Tiberina, segno del profondo legame tra Sant'Egidio e i cristiani iracheni.

Qualche giorno fa, di passaggio a Roma, ha incontrato alcuni amici di Sant'Egidio, a cui ha espresso la gratitudine sua e della sua gente per gli aiuti inviati fin dai primi giorni della attuale crisi, che hanno permesso di dare un alloggio a tutti quei profughi che, avendo dovuto lasciare le loro case, si trovavano in Kurdistan ospitati in tende, nelle scuole o in alloggi di fortuna per strada. Grazie all'aiuto della Comunità, l’arcidiocesi di Erbil, già nel mese di agosto, ha potuto prendere in affitto delle case che hanno dato alloggio a famiglie con neonati, persone con disabilità o anziani malati.

A questo progetto si sono unite anche altre associazioni di diversi Paesi. Ad oggi, 476 famiglie potranno affrontare l’inverno vivendo in appartamenti. A seconda delle necessità della famiglia, il progetto prevede anche la fornitura di un arredamento di base e un aiuto alimentare. Nelle prossime settimane si prevede di prendere in affitto unità abitative anche in altre città del Kurdistan, come Dohuk e Zakho, dove vivono altri rifugiati.

Questi interventi, oltre a garantire un alloggio alle famiglie, hanno permesso anche di liberare le scuole del quartiere cristiano di Erbil che erano utilizzate per l’accoglienza dei profughi. Questo permetterà nei prossimi giorni di avviare l’anno scolastico, garantendo così l’accesso all’istruzione anche ai bambini delle famiglie rifugiate.
In collaborazione con Action Medeor, un'organizzazione cattolica tedesca, la Comunità di Sant'Egidio ha anche inviato farmaci essenziali che verranno utilizzati nei Centri di Salute realizzati per i rifugiati.

CONTINUIAMO AD AIUTARE: ADERISCI ALLA RACCOLTA FONDI PER I CRISTIANI IN IRAQ. DONA ONLINE

(Foto per gentile concessione di Ankawa.com)

OGGETTI ASSOCIATI
 

 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Novembre 2016
PARIGI, FRANCIA

Pace in Siria, Iraq, Centrafrica: colloquio tra Andrea Riccardi e il ministro degli esteri francese Jean Marc Ayrault

IT | ES | DE | FR | PT
19 Novembre 2016

Il patriarca della Chiesa assira Mar Gewargis III visita Sant'Egidio: "Questa fraternità ci dà speranza"

IT | ES | DE | PT | CA | HU
14 Novembre 2016
BRUXELLES, BELGIO

Prosegue l'impegno di Sant'Egidio per l'Iraq: oggi a Bruxelles una Giornata di Studio con il Comitato per la Riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT
31 Ottobre 2016
BAGHDAD, IRAQ

Sant'Egidio in Iraq: aiuti umanitari e dialogo nazionale e interreligioso per superare la crisi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | RU
29 Agosto 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Con gli occhiali nuovi alla Scuola della Pace di Abidjan

IT | ES | DE | FR | PT | CA
8 Luglio 2016
MALAWI

Nel campo profughi di Luwani, dove sono migliaia di mozambicani, arrivano gli aiuti di Sant'Egidio Malawi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
tutte le news
• STAMPA
18 Novembre 2016
L'Osservatore Romano

Insieme per la pace

16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

2 Novembre 2016
Il Sole 24 ore - Sanità

Connessi al Centrafrica

31 Ottobre 2016
Vatican Insider

Iraq, Sant’Egidio: servono aiuti umanitari e dialogo per superare la crisi

2 Agosto 2016
kath.ch

«Wer willkommen geheissen wird, radikalisiert sich kaum»

15 Luglio 2016
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Il triste destino dei cristiani d'Oriente

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Matteo Zuppi

Dieci anni della Comunità di Sant’Egidio con l’Albania: Intervento di Don Matteo Zuppi

Piero Bestaggini

Progetto AIDS in Mozambico: un programma per il rafforzamento generale della sanità e per la lotta all'AIDS. Relazione di Piero Bestaggini

tutti i documenti
• LIBRI

Il martirio degli armeni





La Scuola

La strage dei cristiani





Edizioni Laterza
tutti i libri

FOTO

534 visite

186 visite

543 visite

151 visite

464 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri