Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
14 Settembre 2007

Perù - Con la Comunità di Lima, nei villaggi colpiti un mese fa dal terremoto

 
versione stampabile

Lo scorso 15 agosto un terremoto di intensità 7.9 ha colpito la regione a sud di Lima, capitale del Perù. Le città più colpite sono state Chincha, Ica e Pisco, dove le vittime sono state oltre 500 e numerosi i feriti, soprattutto a causa del crollo di case e chiese costruite per la maggior parte con adobe (mattoni di terra e paglia.

Una forte mobilitazione nazionale e internazionale ha portato soccorso a più di 15.000 famiglie rimaste senza nulla. Tuttavia,  alcuni villaggi più lontani ed isolati sono ancora oggi privi dei servizi minimi necessari, come luce elettrica e acqua. La Comunità di Sant’Egidio di Lima, si è fatta carico di portare aiuti in due piccoli villaggi Camacho e Caucato, in ognuno dei quali vivono poche centinaia di persone, rimaste al di fuori dei circuiti di solidarietà attivati fino ad ora.

All'inizio di settembre una delegazione della Comunità si è recata in queste due località devastate dal terremoto portando aiuti: cibo, coperte, vestiti e prodotti per l’igiene personale, ma anche il calore di una visita in una condizione di forte isolamento.

Il centro abitato di Camacho si trova vicino al mare, ma i suoi abitanti si dedicano prevalentemente all’agricoltura. L’esperienza vissuta laggiù è stata molto dura: non c'è una sola casa che non sia crollata o gravemente lesionata. Gli abitanti di Camacho stanno ricostruendo le case, ma per ora si tratta solo di ricoveri di stuoie di paglia. Tutti si sono rallegrati della  presenza della Comunità. Dopo la distribuzione degli aiuti, avvenuta nel corso di un momento di festa, sul far della sera, ci si è riuniti in preghiera - alla luce delle candele visto che non c’è ancora la luce elettrica. Si è trattato di un momento di forte commozione per tutti, chi era andato ad aiutare e chi riceveva gli aiuti.

Anche il vicino villaggio di Caucato è abitato da contadini ed è stato completamente distrutto. La sua piccola chiesa è crollata e la gente dorme in tende di fortuna. Anche qui sono stati distribuiti aiuti per fare fronte all'emergenza ma la Comunità spera di poter intervenire anche nella ricostruzione delle case.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
21 Gennaio 2011

America Latina: per un futuro senza violenza. L'impegno di Sant'Egidio

IT | ES | DE | FR | CA | NL
23 Settembre 2010

Haiti: Ricostruite le case per gli anziani di Port au Prince, "adottati a distanza" da anziani italiani

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL | RU
13 Luglio 2010

Sei mesi dal terremoto di Haiti: con i bambini alla scuola Lakay Mwen

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL | ID
27 Gennaio 2010

Haiti: Notizie da Lakay Mwen, la scuola dei bambini del programma di adozioni a distanza della Comunità di Sant'Egidio

IT | EN | ES | FR | CA | NL | ID
15 Maggio 2004

Haiti: il movimento Viva gli Anziani! della Comunità di Sant'Egidio sostiene con le adozioni a distanza la casa di accoglienza per anziani "Lakay Mwen"

IT | EN
tutte le news
• STAMPA
21 Maggio 2017
Corriere della Sera

Ivanka vedrà il Pontefice e poi andrà a Sant'Egidio

8 Settembre 2011
Zenit - Ed. Spagnola

IILA y San Egidio firman acuerdo para proyecto en Cuba y América Latina

8 Settembre 2011
ANSA

COOPERAZIONE: ACCORDO IILA-S.EGIDIO PER AMERICA LATINA

9 Maggio 2010
Corriere di Livorno

Livorno - "Non abbandonare Haiti" - L'impegno della comunità di Sant'Egidio

17 Marzo 2010
Il Mattino

Dogana-Sant’Egidio la merce sequestrata ai terremotati di Haiti

22 Febbraio 2010
Corriere della Sera

HAITI INDICA LA VIA AL NUOVO SECOLO

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Matteo Zuppi

Dieci anni della Comunità di Sant’Egidio con l’Albania: Intervento di Don Matteo Zuppi

Piero Bestaggini

Progetto AIDS in Mozambico: un programma per il rafforzamento generale della sanità e per la lotta all'AIDS. Relazione di Piero Bestaggini

Shoju Nakagawa

Il Giappone dopo il sisma di Shoju Nakagawa

Munehiro Niwano

“Il Giappone dopo il terremoto” Imparando l’impotenza degli esseri umani e di me stesso attraverso la catastrofe della regione del Tohoku di Munehiro Niwano

tutti i documenti

FOTO

650 visite

489 visite

316 visite

631 visite

341 visite
tutta i media correlati