Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - i più anziani - haiti: r...italiani contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Haiti: Ricostruite le case per gli anziani di Port au Prince, "adottati a distanza" da anziani italiani


 
versione stampabile

Haiti: Ricostruite le case per gli anziani di Port au Prince, "adottati a distanza" da anziani italiani
21 settembre 2010

Dal 2003  alcuni gruppi  di “Viva gli anziani!” di diverse città italiane avevano "adottato a distanza" dei loro coetanei che vivevano in piccole case di ospitalità, nel comprensorio di Lakay Mwen, alla periferia di  Port-au-Prince.

Quando, con il terribile terremoto dello scorso gennaio, le casette sono andate per lo più distrutte, la Comunità si è fatta carico della situazione di questi anziani, che sono, a tutti gli effetti, parte della famiglia. Nei mesi scorsi, abbiamo dato notizia dei primi aiuti, e delle tende acquistate immediatamente dopo il sisma per offrire loro un riparo nel cortile della scuola di Lakay Mwen.

Oggi, le nuove case sono pronte: non sono grandi, ma più confortevoli di quelle precedenti. Costruite secondo criteri antisismici, con tetti ad isolamento termico, zanzariere alle finestre, ventilatori e gli arredi essenziali. Un generatore garantisce la corrente elettrica, che non è ancora stabile nell'isola.

Ogni casa ha 2 o 4 posti, e si possono ospitare in totale 28 anziani. Sono disposte attorno ad un piccolo giardino comune, dove presto verrà messo un gazebo per godere il fresco serale.


La ricostruzione è avvenuta grazie al coinvolgimento dei  gruppi di “Viva gli Anziani” di diverse città, che, negli ultimi mesi hanno messo in piedi una campagna di raccolta fondi: vendite, cene e raccolte di vario genere, per sostenere i loro amici ai quali era venuto improvvisamente a mancare tutto. 

 

“Viva gli anziani” continua l’adozione a distanza per tutti gli anziani che abitano queste nuove case e che  possono  ricominciare a vivere serenamente pensando al futuro insieme a tanti amici lontani, ma sempre vicini.

 Immagini
 

 
 
   

NEWS CORRELATE
13 Luglio 2010

Sei mesi dal terremoto di Haiti: con i bambini alla scuola Lakay Mwen

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL | ID
6 Dicembre 2011

Regala un'adozione a distanza!

IT | EN | ES | DE | FR | ID
31 Ottobre 2011

Bogor (Indonesia) - Un convegno con i giovani cresciuti con il programma di Adozioni a Distanza

IT | EN | ES | DE | FR | CA | NL | ID
18 Ottobre 2011

Adozioni a distanza: vacanze al mare per i bambini della casa famiglia di Antananarivo (Madagascar)

IT | ES | DE | CA | NL | RU | UK
28 Settembre 2011

El Salvador - A La Herradura, un' area rurale priva di presidi sanitari, una “Giornata della Salute” per i bambini adottati a distanza

IT | ES | DE | FR | CA | NL
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
21 Maggio 2017
Corriere della Sera
Ivanka vedrà il Pontefice e poi andrà a Sant'Egidio
16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung
"Grazie mille, Papa Francesco"
2 Novembre 2016
Il Sole 24 ore - Sanità
Connessi al Centrafrica
31 Ottobre 2016
Vatican Insider
Iraq, Sant’Egidio: servono aiuti umanitari e dialogo per superare la crisi
2 Agosto 2016
kath.ch
«Wer willkommen geheissen wird, radikalisiert sich kaum»
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

304 visite

543 visite

265 visite

558 visite

266 visite
tutta i media correlati